Ciclismo – Sicurezza stradale: Casarsa in prima linea

Sicurezza stradale per i ciclisti: la Città di Casarsa della Delizia aderisce alla campagna nata dopo la tragica scomparsa di Silvia Piccini, giovane ciclista di Gradisca di Sedegliano morta ad appena 17 anni dopo essere stata investita mentre si allenava lo scorso aprile. La sindaca Lavinia Clarotto e l’assessore allo sport Tiziana Orleni lo hanno annunciato nella serata “Un viaggio in bicicletta per promuovere la sicurezza sulla strada” al teatro comunale Pier Paolo Pasolini, in cui hanno anche donato una targa al Gruppo ciclistico di Casarsa, presieduto da Renato Gregoris, per i suoi 40 anni di attività. Proprio il gruppo di ciclisti casarsesi ha inviato per l’occasione l’associazione Il Picchio Rosso di Sedegliano, sodalizio che ricorda Silvia e che recentemente ha pedalato sino a Roma dal Friuli per sensibilizzare tutti sul tema della sicurezza. Non solo: ha proposto l’installazione di cartelli stradali che ricordano agli automobilisti di tenere la giusta distanza di sicurezza dai ciclisti. 

“Installeremo, non appena ci saranno consegnati, anche noi questi cartelli – hanno dichiarato Clarotto e Orleni – lungo la strada provinciale 1 Val d’Arzino nel tratto che attraversa il nostro territorio comunale, visto che è un’arteria molto frequentata dai ciclisti che la utilizzano per raggiungere la zona pedemontana. Speriamo possano aiutare a evitare nuovi incidenti, nel ricordo di Silvia e degli altri ciclisti che purtroppo muoiono  ogni anno sulle strade italiane. La targa per il quarantennale al Gruppo ciclistico di Casarsa è un omaggio sincero per quanto hanno fatto durante la loro attività, promuovendo la vita attiva e sportiva, il benessere e la conoscenza del territorio”. 

La serata ha visto anche la proiezione del film “Il caso Pantani – l’omicidio di un campione” a conclusione della rassegna cinematografica estiva comunale affidata dalla Pro Casarsa della Delizia. 

Ciclismo protagonista anche nelle prossime settimane. “Infatti sabato 4 settembre – hanno concluso sindaco e assessore – ospiteremo la partenza della seconda tappa del Giro del Friuli under 23, categoria anticamera del professionismo, che poi si concluderà al Piancavallo. Un modo per testimoniare ulteriormente la nostra vicinanza al mondo delle due ruote, che tanti appassionati ha nella nostra comunità nonchè ha avuto un grande campione come Enrico Gasparotto al quale recentemente abbiamo donato una targa celebrativa della sua carriera ricca di affermazioni”. La tappa del Giro del Friuli partirà a mezzogiorno da piazza Italia e il gruppo, dopo essersi diretto a Valvasone Arzene, farà un secondo passaggio a Casarsa della Delizia prima di dirigersi verso Piancavallo.