Ciclismo – Trionfo di Cazzaniga al 25° Trofeo Arteni

Sigillo trentino sul “25° trofeo Arteni 2019” (gran premio Cis-Colli Morenici del Friuli) per Allievi. La 25^ edizione della corsa organizzata ieri dal Ciclo Assi Friuli ha infatti salutato la vittoria di Lorenzo Cazzaniga portacolori della Forti e veloci, società di Trento approdata in Friuli Venezia Giulia con l’intento di fare bella figura. E così è stato.

Cazzaniga ha prevalso allo sprint su quattro compagni di fuga con i quali si è involato dopo circa 25 chilometri degli 83 complessivi programmati. Perentoria la sua volata, anche se il puiese Diego Bariviera è sembrato riuscire a rimontarlo sotto la striscione d’arrivo. Dietro nell’ordine rispettivamente Riccardo Grando, Stefano Benedet e Enrico Bertolutti.

Sono i componenti il pokerissimo che ha dato senso ad una gara sviluppatasi lungo un circuito – da ripetere cinque volte – con base a Tavagnacco alle porte di Udine nord e vertice a Colloredo di Monte Albano. Percorso fra le colline friulane caratterizzato da saliscendi, strappi, brevi rettilinei, curve. Insomma adatto a ragazzi intraprendenti e i cinque protagonisti principali (una sessantina i partenti) si sono dimostrati tali viaggiando in accordo ed aumentando costantemente il vantaggio sul gruppo che alla fine sarà consistente.

Ordine d’arrivo: 1) Lorenzo Cazzaniga (Forti e veloci) km. 87,700 in due ore 9 minuti, media 38,930, 2) Diego Bariviera (La Pujese), 3) Riccardo Grando (Caneva), 4) Stefano Benedet (Bosco d’Orsago), 5) Enrico Bertolutti (Pedale Manzanese), 6) Alessio Menghini (id) a 4’38”, 7) Filippo Bertotti (Forti e veloci), 8) Matteo Menegaldo (Bosco d’Orsago), 9) Davide Padoan (id), 10) Alessandro Pinarello (San Vendemiano).

A completare la cronaca da segnalare la presenza, al via, del buiese Alessandro De Marchi che ha brevemente interrotto la sua quotidiana uscita di allenamento in preparazione alla prossima stagione da professionista per salutare i concorrenti.  Cazzaniga invece ha vinto l’unico traguardo volante della giornata, mentre Grando si è aggiudicato il gran premio della montagna di Colloredo di Monte Albano (premi messi entrambi in palio dalla trattoria “al Cacciatore” della famiglia Colle). Per parte sua il triestino Daniel Skerl, vincitore della passata edizione e pronosticato in grado di centrare il bis, s’è dovuto ritirare a metà corsa causa guasto alla bicicletta.

Da ricordare infine che il “trofeo Arteni” ha costituito la quarta ed ultima prova dello challange “Trieste-Gorizia-Udine insieme nello sport” (turante la stagione avevano già avuto luogo i gran premi “Sappada in Friuli”, “Canal del Ferro-Valcanale” e “Triest e-Gorizia-Udine”). In questa speciale classifica finale , grazie al punteggio doppio acquisito oggi a Tavagnacco, Lorenzo Cazzaniga risulta a pari merito con lo sfortunato Daniel Skerl, primato di società invece al Caneva Gottardo Giochi grazie ai piazzamenti dei suoi corridori nella quattro prove di questo challenge che, attraverso il ciclismo unisce sportivamente le città di Trieste, Gorizia e Udine.