Gottardo Giochi Caneva: l’imminente stagione agonistica

foto canevaPoco più di una settimana alla gara di apertura della stagione agonistica per i ragazzi del Gottardo Giochi Caneva. La formazione juniores di patron Massimo Raimondi debutterà infatti domenica 20 marzo a Orsago (TV) nel 75° Circuito di Orsago mentre gli allievi dovranno attendere la domenica di Pasqua (27 marzo, ndr) per gareggiare nella classica Medaglia d’Oro Val Lapisina a Vittorio Veneto (TV).
In questo fine settimana i tecnici Cosani e Zavan, per gli juniores, e Soldera e Salvador hanno programmato un mini raduno che servirà per affinare la preparazione in vista degli imminenti impegni agonistici. Fitto il programma per i ragazzi che prevede, oltre alle sessioni di allenamento, anche le visite mediche di idoneità, lo shooting fotografico ufficiale e degli approfondimenti teorici.
Nei giorni scorsi si è conclusa a Montichiari (BS) la Tre sere del Garda, manifestazione su pista alla quale ha partecipato la coppia D’Eredità – Marchesan.

Soddisfatto il tecnico Andrea Zavan:

«La gara ha dato un responso soddisfacente – afferma – siamo riusciti a racimolare qualche punto senza perdere neanche un giro dalle coppie migliori. A Montichiari abbiamo trovato i più forti pistard nazionali, coppie che si sono preparate per tutto l’inverno in quel velodromo. Alla fine la posizione di centro classifica ha espresso il vero valore dei due ragazzi in questo momento, soprattutto dal punto di vista tecnico mentre da quello atletico si poteva aspirare a qualcosina in più. Non abbiamo sfigurato e il lavoro svolto senz’altro ci servirà più avanti».

L’attività su pista è da sempre uno dei pilastri del team giallonero, e i titoli regionali conquistati lo scorso anno lo sono a testimoniare. Con particolare soddisfazione nei giorni scorsi si sono seguiti a Caneva i Campionati del Mondo su pista di Londra dove l’oro di uno splendido Ganna e le buone prestazioni del quartetto e di tutta la nazionale è il risultato del duro lavoro svolto in questi anni dal tecnico Marco Villa che in maglia giallonera, da atleta, proprio in pista aveva regalato agli sportivi friulani grandi emozioni.

Anche gli allievi hanno svolto la preparazione puntando sull’agilità oltre che sulla forza. Lavori specifici su tabelle personalizzate dai ds:

«I ragazzi si sono preparati con scrupolo e serietà – confida Soldera – il clima mite delle settimane scorse ci ha permesso di lavorare bene ma anche quando il meteo era inclemente siamo riusciti a seguire il programma che ci eravamo prefissati».

Soddisfatto pure Isidoro Salvador, da quest’anno sull’ammiraglia Gottardo Giochi Caneva:

«Devo ammettere che l’entusiasmo dei ragazzi ci ha contagiato, l’inverno è trascorso in fretta tra allenamenti e momenti conviviali. Abbiamo lavorato sulla costruzione del gruppo, ci siamo divertiti e abbiamo sudato. Ora inizieremo a curare anche l’aspetto agonistico».