Il Giro del Friuli Venezia Giulia si correrà a settembre

giro del friuli venezia giuliaRicevuta la conferma dei contributi regionali e di alcuni supporti privati (Fondazione Crup, Banca Popolare di Cividale e Itas Assicurazioni), oltre che della fattiva collaborazione di Carnia Welcome, l’organizzazione del giro ciclistico della regione Friuli VG, che ha già predisposto il percorso della gara internazionale a tappe riservate alle categorie Elite e Under 23, ha richiesto alla Federazione ciclistica un ulteriore slittamento a settembre della data della manifestazione per poter ottenere le necessarie autorizzazioni dalle pubbliche autorità.

La corsa a tappe, in un primo tempo fissata per il periodo 14-18 maggio, avrebbe potuto svolgersi nella terza settimana di giugno, ma la società promotrice presieduta da Giovanni Cappanera ha ritenuto di posticipare la data per avere il tempo utile ad espletare tutte le formalità burocratiche che un evento sportivo come questo richiede. Intanto il patron, coadiuvato dai collaboratori Gianfranco Riccato e Alessio Moschioni, ha messo a punto il percorso di gara d’intesa con le amministrazioni comunali interessate.

LE TAPPE – Il 51° giro del FVG partirà al mattino da Azzano X con una cronometro a squadre sul territorio comunale cui farà seguito nel pomeriggio una seconda semitappa in linea con partenza da Pasiano di Pordenone e arrivo sempre ad Azzano X. La seconda frazione prenderà avvio da Valvasone (Pn) con arrivo a Forni di Sopra (Ud); la terza tappa si disputerà da Majano a Resia (sempre in provincia di Udine), mentre la 4^ tappa muoverà da Cividale e, dopo aver toccato i comuni delle valli del Natisone, si concluderà con un arrivo inedito a Castelmonte. L’ultima frazione del giro si svilupperà lungo un percorso che da Palmanova si snoderà lungo le strade dell’Isontino per giungere a Muggia (Ts) sul lungomare.

IL QUARTIER GENERALE – Il patron Cappanera comunica inoltre che Arta Terme sarà sede del quartier generale dell’evento. Erano già 73 le formazioni richiedenti l’invito a partecipare alla gara in rappresentanza di 26 nazioni, però – a questo punto – l’organizzazione dovrà provvedere a riprendere tutti i contatti con le potenziali squadre in gara per procedere agli inviti.

Procede con discreto successo, nel frattempo, l’iniziativa di crowdfunding avviata dalla società organizzatrice del giro assistita dalla Banca Popolare di Cividale. Attraverso il sito internet “www.girofriuliveneziagiulia.it è possibile sostenere la manifestazione con versamento on line o bonifico bancario di piccoli contributi che stanno giungendo da ogni dove. Ma la società è pure alla ricerca di ulteriori sponsor da abbinare alle maglie dei vincitori delle speciali classifiche e della classifica generale.