Latisana, la fucina

Riparte la corsa del velo club Latisana: si tratta della consecutiva trentacinquesima stagione agonistica di questa autentica gloria del ciclismo del Friuli Venezia Giulia.

E la dirigenza guidata da venticinque anni da Luigi Lorigliola (che del direttivo fa comunque parte da trentun anni), riavvia l’attività sempre contando sulle leve minori. Del resto, la storia della società gialloverde è stata costruita sulla formazione di atleti allevati nel vivaio, capaci di conquistare tante vittorie e poi di passare ai livelli maggiori (Claudo Cucinotta e Andrea Pinos, attuali professionisti, sono entrambi usciti dalla scuola latisanase). Per gli appuntamenti che incombono, i tesserati risultano complessivamente venticinque. Eccoli divisi per categoria di appartenenza. Giovanissimi (7-12 anni): Francesco e Giuseppe Bergamin, Giulia Betelli, Matteo Bidoggia, Enea Bratta, Lorenzo Grandis, Omar Lugiai, Riccardo Massaro, Anna Paola Matera, Giorgia Nicodemo, Elia Staffus, Raffaele Travani, Federico Zamparo e Dalila Zanini (loro istruttori sono Giulia Tonelli e Daniele Nicofemo). Esordienti (13-14 anni); Mattia Vianello, Giovanni Agnolin, Cristian Buttò, Simone Mauro, Nicolò Duca, Gabriele Bandolin, Daniel Staffus e Filippo Vidotti (allenatore Ardino De Marco). Del significativo ruolo del club nella vita non solo sportiva ma anche sociale della Bassa friulana, hanno parlato alcuni intervenuti alla presentazione ufficiale della stagione 2010 (ospitata nelle sale comunali domenica 21 marzo). Dove gli onori di casa sono stati fatti da Milo Geremia, assessore allo Sport della locale civica amministrazione. Inoltre, da parte della Federazione ciclistica italiana, hanno portato saluti ed elogi Corrado Borean e Aldo Segale rispettivamente componente il comitato regionale del Friuli Venezia Giulia e presidente del comitato provinciale di Udine. A fare sentire la sua presenza anche Michele Pitaccolo da Varmo, da poco diventato per tre volte campione mondiale fra gli atleti paraolimpici, il quale ha cominciato la carriera in bici proprio correndo per il velo club Latisana.