Pittacolo eterno protagonista anche al Tiliment Bike

Arrivo Pittacolo MtbMichele Pittacolo si è riconfermato campione italiano su Mountain Bike, nella gara allestita a Spilimbergo nell’àmbito della Tiliment Bike 2015 dalla Polisportiva Trivium. Il portacolori della Alè Cipollini, che cinque anni fa è stato tra i promotori, proprio assieme al patron della Trivium Giuseppe Rossi,dell’apertura anche al mondo paralimpico del campionato italiano off road, ha letteralmente dominato la competizione sul tracciato tecnico nei dintorni della cittadina del mosaico.

Grazie alla strepitosa forma con cui si è presentato al via, dovuta anche al lavoro svolto nelle scorse settimane con la Nazionale Italiana su strada nel ritiro in Abruzzo agli ordini del Commissario Tecnico Mario Valentini, Pittacolo ha fatto subito il vuoto staccando il gruppo degli inseguitori ed arrivando al traguardo con quasi 7 minuti di vantaggio sul secondo.

 “Ho fatto una gara in solitaria – ha detto prima delle premiazioni Michele Pittacolo –: fin dal via ho aperto subito il gas per testare la mia condizione. Mi stupisco anche io di come io stia andando forte, soprattutto perché ora che sono “anziano” ho ancora più entusiasmo di quando ero più giovane. Mi fa particolarmente piacere questa vittoria perché la mountain bike è la mia passione. Oggi ho percorso tutti i tratti in salita al massimo, in soglia: se si considera che ho chiuso con un tempo di cinque minuti inferiore a quello registrato l’anno scorso, penso di essere nella condizione migliore in vista delle prossime gare su strada e a cronometro.  Voglio ringraziare Giuseppe Rossi, che crede sempre al nostro evento e alla categoria dei paralimpici: in concomitanza con una gara di Coppa Europa a Verolanuova, siamo comunque riusciti ad avere al via un discreto numero di bikers, amici provenienti da tutta Italia, per divertirci tutti assieme. È andata molto bene”.

 Ordine d’arrivo categoria Paralimpici

 1.Michele Pittacolo (Alè Cipollini Galassia): 47’47”

2.Marco Sferrazza (Team Bike O’Clock Santa Cruz): 54’33”

3. Mirko Balzan (Bettini Bike Team): 56’46”