Doppio Barison, ma è solo pari per il Pordenone col Gubbio

GUBBIO – PORDENONE 2-2  (25′ pt Barison, 44′ Casiraghi (rig.); st 4′ Casiraghi, 10′ Barison)

GUBBIO (3-4-1-2): Marchegiani; Espeche, Maini, Tofanari; Ferretti, Davì, Benedetti (17′ st Conti), Pedrelli; Casiraghi; De Silvestro (36′ st Campagnacci), Plescia (1′ st Chinellato). A disp.: Battaiola, Nuti, A. Conti, Schiaroli, M. Conti, Tavernelli, Ricci, Battista, Cattaneo. All.: Galderisi.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Barison (43′ st Stefani), Bassoli, De Agostini; Misuraca (8′ st Germinale), Burrai, Zammarini; Gavazzi (35′ st Bombagi); Ciurria, Candellone. A disp.: Meneghetti, Nardini, Vogliacco, Damian, Magnaghi, Rover, Frabotta, Florio, Cotali. All.: Tesser.

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro. Assistenti: Massara di Reggio Calabria e Cantafio di Lamezia Terme.

NOTE: ammoniti Misuraca, Maini, Benedetti. Angoli 1-7. Recupero: pt 2′; st 5′.

Pari per il Pordenone che vede ridursi il vantaggio in classifica sulla Triestina, vincente per 2-0 sul campo del FeralpiSalò. Per i Ramarri con il Gubbio finisce 2-2 con doppietta di Barison per i neroverdi e di Casiraghi per i padroni di casa. “Mi è sembrato che il loro rigore non ci fosse, perché il tocco di mano di Burrai è avvenuto fuori area – commenta il presidente Mauro Lovisa -. Non aggrappiamoci agli episodi, ma sicuramente chiudere il primo tempo in vantaggio ci avrebbe dato una spinta diversa. Sono amareggiato, nel dubbio veniamo sempre penalizzati. Il Gubbio è una buona squadra con alcune ottime individualità, ci hanno impedito di giocare come sappiamo”.

Queste le parole di mister Attilio Tesser: “Siamo passati in vantaggio, pur senza fare grandi cose. Certo che loro non erano mai entrati in area, e subire un rigore così dubbio al 45esimo…Abbiamo difeso con ordine, attaccato bene e creato qualche occasione pericolosa. Non nascondiamoci dietro un episodio, alla fine il pareggio è un risultato giusto. La posta in palio era alta, non è stata una bella partita. Ci sono state tante palle alte e si è giocato poco palla a terra, c’era molta tensione.

Doppietta personale per Alberto Barison: “Abbiamo trovato una squadra che se l’è giocata fino alla fine, adesso pensiamo alla prossima partita, ci manca poco. Siamo venuti qui per vincerla, e dopo il mio secondo gol ho pensato ce la potessimo fare. È rientrato Stefani e siamo molto contenti, ma in difesa abbiamo fatto tutti molto bene quest’anno”.