Lettera ai lettori di Tremila Sport

lettera ai lettori 1Cari lettori,

non è mia abitudine farlo, ma questa volta voglio spendere due parole sulla nostra realtà. Con oggi si chiude un anno che ha segnato una grande svolta per Tremila Sport. Dopo sette anni di formato cartaceo, nell’estate 2014 decidemmo di passare al digitale, un vero e proprio salto nel buio, una scelta dolorosa ma necessaria per venire incontro ai gusti e alle abitudini delle nuove generazioni.

Un passo che si è rivelato tutt’altro che privo di difficoltà, ma del quale restiamo fermamente convinti, soprattutto alla luce del numero di lettori, che rispetto alla passata stagione è complessivamente più che triplicato. Il tutto nonostante alcune importanti defezioni all’interno della nostra redazione, che ad oggi mi piace definire piccola e bastarda: già, bastarda, perché malgrado l’estrema esiguità degli effettivi, continua a dar fastidio ad altre testate regionali, anche generaliste, abituate a fare i conti con budget enormemente superiori al nostro. Un piccolo miracolo, soprattutto se si tiene conto che Tremila Sport nella sua storia, a differenza di altre testate, non ha percepito un euro di contributo statale o regionale all’editoria.

I risultati fin qui raggiunti sono motivo di grande soddisfazione e orgoglio che condivido con i colleghi di redazione, il direttore Edi Fabris, Silvia Sattolo e Massimo Melato, e per i quali mi sembra doveroso ringraziare tutti i nostri lettori.

Un ringraziamento di cuore lo voglio fare ai nostri splendidi collaboratori: Ido Cibischino, Biancamaria Gonano, Luca Feole, Elia Bianco, Davide Vicedomini, Valeria Degano, Romano Paludgnach, Stefano Osso, Valter Fabbro, Daniele Tomat, Giuseppe Passoni, Silvano Zandonella, Dario Bianchi, Ilaria Metus, Alberto Trangoni, Vanni Snidero, Fausto Serafini, Alessio Beltrame, Alessandro Sain, Andrea Moratto e al nostro misterioso redattore del calcio a 5: senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile!

Abbiamo tenuto in vita la “creatura” anche grazie a quegli inserzionisti che hanno continuato ad accordare la loro fiducia ad una testata che da sempre punta ad esaltare gli aspetti costruttivi e migliori dello sport della nostra regione.

Nonostante le mille difficoltà, e i vari tentativi di metterci il bastone tra le ruote, Tremila Sport Magazine tornerà regolarmente a metà settembre, per raccontare per il nono anno consecutivo i fatti e i protagonisti dello sport targato FVG: grinta e tenacia sono le uniche due cose che non ci mancano! Buon agosto e buone ferie a tutti!

Massimo Muzzin
(Orgogliosamente) Vicedirettore di Tremila Sport