Serie B – Pordenone ko contro la Salernitana. Tesser: “Niente paura”

SALERNITANA – PORDENONE 4-0   (3′ pt Djuric; 16′ st Djuric, 19′, 44′ Kiyine)

SALERNITANA (3-4-3): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski; Lombardi (24′ st Lopez), Dziczek, Akpa Akpro (28′ st Di Tacchio), Kiyine; Cicerelli, Djuric (36′ st Jallow), Gondo. A disposizione: Vannucchi, Odjer, Firenze, Kalombo, Maistro, Heurtaux. Allenatore: Genovese.

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Vogliacco, Barison, Camporese, Zanon; Misuraca, Burrai (20′ st Pobega), Mazzocco (16′ st Monachello); Gavazzi; Strizzolo (1′ st Ciurria), Candellone. A disposizione: Bindi, Stefani, Chiaretti, Semenzato, Bassoli, Almici, Zammarini. Allenatore: Tesser.

ARBITRO: Dionisi de L’Aquila. Assistenti: Mastrodonato di Molfetta e Lanotte di Barletta. Quarto uomo: Illuzzi di Molfetta.

NOTE: ammoniti Vogliacco, Lombardi, Burrai, Candellone. Angoli 3-5. Recupero: pt 2′.

Sconfitta per il Pordenone sul campo della Salernitana, che si impone per 4-0 nel boxing day della Serie B. Questo il commento di Attilio Tesser a fine partita: “Abbiamo provato a fare la nostra partita, ma abbiamo subito dei grandi gol. Credo che il 4-0 sia troppo pesante. Loro hanno sfruttato i punti di forza del loro modulo, soprattutto sulle fasce. Nel secondo tempo avremmo potuto accorciare lo svantaggio, non ci siamo riusciti. È stata una giornata negativa. Rimaniamo al secondo posto e non è un miracolo, bensì frutto di programmazione e spirito di squadra.

Abbiamo dovuto snaturare il nostro modo di giocare dopo il primo gol – continua Tesser -. Di solito siamo noi a fare le ripartenze. Abbiamo fatto di tutto per cercare il pareggio e abbiamo concesso troppe ripartenze. È una sconfitta che non mina le nostre certezze, abbiamo perso altre volte. Domenica daremo il nostro meglio.”