Serie B – Pordenone, niente da fare col Monza

MONZA – PORDENONE 2-0 (26′ pt Frattesi; 17′ st Gytkjaer (rig.))

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Donati (19′ st Carlos Augusto), Pirola, Bellusci, Sampirisi; Frattesi (28′ st Barillà), Scozzarella, Armellino; Boateng (34′ st Paletta), Gytkjaer (19′ st Balotelli), Mota Carvalho. A disp.: Lamanna, D’Errico, Bettella, Scaglia, Maric, Ricci, Colpani, D’Alessandro. All. Brocchi.

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco (42′ st Berra), Camporese, Barison, Chrzanowski; Magnino, Misuraca (18′ st Mallamo), Scavone (18′ st Rossetti); Zammarini (34′ st Banse); Ciurria, Morra (42′ st Secli). A disp.: Bindi, Fasolino, Stefani, Foschiani, Biondi. All. Tesser.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta. Assistenti Pagnotta di Nocera Inferiore e Palermo di Bari. Quarto ufficiale Volpi di Arezzo.
NOTE: al 31′ st espulso Carlos Augusto. Ammoniti Scavone, Misuraca, Scozzarella, Gytkjaer. Angoli 3-4. Recupero: pt 0′; st 5′.

Al termine di Monza-Pordenone è intervenuto il presidente Mauro Lovisa: “Mi trovo a commentare l’ennesimo rigore non dato di questo campionato. A questo punto e se un arbitro non vede un mani del genere, un mani così evidente, mi viene da pensar male. Sono molto arrabbiato. In questo periodo abbiamo le nostre difficoltà, ma questi episodi condizionano le gare. Poteva essere l’1-1 – meritato – e poi poteva finire in tutti i modi. Chiediamo un po’ di rispetto, perché ci stiamo giocando – come tutti, e non chiediamo niente più degli altri – qualcosa di importante”. (Fonte PordenoneCalcio.com)