Serie B – Pordenone, pari con rammarico col Cosenza

PORDENONE-COSENZA 1-1  (GOL: 30′ pt Butic (rig.); 33′ st Situm)

PORDENONE (4-3-3): Perisan; El Kaouakibi, Camporese, Barison, Falasco; Magnino, Pasa, Pinato (28′ st Zammarini); Cambiaghi, Butic (28′ st Sylla), Pellegrini (25′ st Bassoli). A disp.: Fasolino, Stefani, Petriccione, Tsadjout, Ciciretti, Kupisz, Valietti, Chrzanowski, Perri. All.Tedino.

COSENZA (3-4-3): Matosevic;Rigione, Tiritiello, Venturi (27′ st Florenzi); Anderson (1′ st Corsi), Carraro, Palmiero, Situm (37′ st Sy); Millico, Gori (17′ st Pandolfi), Caso (17′ st Boultam). A disp.: Saracco, Kristoffersen, Pirrello, Vallocchia, Minelli, Gerbo. All. Occhiuzzi

ARBITRO: Piccinini di Forlì, assistenti Scarpa di Reggio Emilia e Avalos di Legnano. Quarto ufficiale Angelucci di Foligno. Var: Giua di Olbia. Avar: Cecconi di Empoli.

NOTE: ammoniti Pinato, Tiritiello, Rigione, Venturi, Butic, Cambiaghi, Barison, Carraro, Falasco e Florenzi. Espulso Barison per doppia ammonizione. Angoli 2-6. Recupero: 1′ pt, 5′ st. Spettatori 847. Incasso 8.471 euro.

“Era una partita da vincere a tutti i costi. Fino all’espulsione la stavamo dominando, ma continuiamo a pagare a caro prezzo delle ingenuità. La nostra gente ci ha dato una grande mano, ha visto che stavamo giocando bene. Dispiace tantissimo, va fatto mea culpa”, le parole del tecnico neroverde Bruno Tedino.