Serie B – Pordenone sconfitto 3-0 a Trapani

Foto Antonio Ros/Pordenone Calcio

TRAPANI – PORDENONE 3-0 (34′ pt Coulibaly; 13′, 17′ (rig.) st Pettinari)

TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Pirrello (11′ st Scognamillo), Buongiorno, Strandberg; Kupisz, Colpani (30′ st Odjer), Coulibaly (41′ st Aloi), Taugourdeau (41′ st Scaglia), Grillo; Piszczek (30′ st Dalmonte), Pettinari. A disposizione: Kastrati, Stancampiano, Ben David, Evacuo, Biabiany, Fornasier, Fili. Allenatore: Castori.

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Camporese, Bassoli, De Agostini (18′ st Gasbarro); Zammarini, Burrai (9′ st Mazzocco), Pobega (9′ st Gavazzi); Tremolada (30′ st Chiaretti); Candellone, Bocalon (1′ st Ciurria). A disposizione: Bindi, Passador, Stefani, Vogliacco, Barison, Almici. Allenatore: Tesser.

ARBITRO Prontera di Bologna. Assistenti Margani di Latina e Grossi di Frosinone. Quarto uomo Rutella di Enna.

NOTE: ammoniti Burrai, Pettinari, Buongiorno, Bocalon, Di Gregorio. Angoli 3-3. Recupero: pt 4′, st 5′.

Un brutto Pordenone esce sconfitto malamente nella trasferta di Trapani, con i siciliani che si impongono per 3-0 con rete di Coulibaly al 34′, e doppietta di Pettinari al 58′ e al 62′. Queste le parole del tecnico dei neroverdi, Attilio Tesser: “Non è stata la nostra giornata. È sicuramente una delle nostre peggiori prestazioni, non siamo mai stati capaci di gestire la partita. Il Trapani invece ha fatto una gara importante. Fortunatamente possiamo riscattarci fra 3 giorni. Oggi avevamo parecchi giocatori acciaccati e indisponibili, ma è mancato proprio l’atteggiamento della squadra.

“Meglio nel primo tempo, dove ci hanno sorpreso alla nostra unica disattenzione. Dei gol subiti nel secondo tempo ne dovremo parlare a lungo. Il Trapani non mi ha sorpreso: viene da un grande periodo e da grandi prestazioni, hanno giocato come mi aspettavo. Loro sono stati squadra, noi no. Lunedì dobbiamo ritrovare la mentalità che avevamo prima della sosta e quello spirito di squadra che oggi è mancato. Oggi abbiamo mollato subito e questo mi preoccupa molto.”