Serie B – Pordenone sconfitto dal Livorno. Tesser: “Meritavamo il pari”

LIVORNO – PORDENONE 2-1 (21′ pt Agazzi; 11′ st Strizzolo, 23′ st Marras)

LIVORNO (3-4-3): Zima; Bogdan, Di Gennaro, Boben; Morganella (20′ st Delprato), Luci, Agazzi, Porcino; Marras, Mazzeo (12′ st Raicevic), Marsura (38′ st Braken). A disp.: Ricci, Plizzari, Gasbarro, Stoian, Murilo, Morelli, Gonnelli, D’Angelo, Rizzo. All. Breda

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Camporese, Barison, De Agostini; Misuraca (9′ st Chiaretti), Burrai, Pobega; Gavazzi (39′ st Monachello); Candellone (24′ st Ciurria), Strizzolo. A disp.: Jurczak, Stefani, Vogliacco, Pasa, Mazzocco, Zanon, Bassoli, Almici, Zammarini. All. Tesser

ARBITRO: Di Martino di Teramo. Assistenti: Di Giudici e Avalos. Quarto uomo: Tremolada

NOTE: ammoniti Pobega, Semenzato, Chiaretti, Di Gennaro. Angoli 3-6. Recupero: pt 1′, st 5′. Spettatori 4.701 (di cui 3.351 abbonati). Incasso 40.203 euro.

Sconfitta per il Pordenone nella quarta giornata di campionato di Serie B sul campo del Livorno per 2-1. Toscani in vantaggio con Agazzi al 21′, raggiunti da Strizzolo al 55′ e nuovamente avanti con Marras al 68′.

Queste le parole del tecnico neroverde Attilio Tesser al termine della gara: “Il Livorno oggi ha vinto di rimessa, come noi venerdì scorso contro lo Spezia. Primo tempo risolto da un gran tiro da fuori e con alcune difficoltà, nel secondo è stato quasi un nostro monologo.”

Dopo il pareggio continuavamo a premere perché volevamo vincere, ma come a Pescara siamo stati puniti in contropiede e il loro portiere ha fatto 3 interventi decisivi nel finale. Peccato, perché il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto tra due squadre che si sono equivalse. L’arbitro su Mazzeo ha sbagliato. Ma dal primo all’ultimo minuto non ci ha certo favoriti, anzi.”