Udinese sconfitta in casa dal Napoli per 3-0

UDINESE-NAPOLI 0-3 (Ruiz (13’pt), Mertens (35’st)(R), Rog (40’st))

UDINESE – Scuffet, Stryger, Nuytinc (40’st Wague), Troost-Ekong (34’pt Opoku), Samir, Fofana, Behrami (22’st Barak), Mandragora, Pussetto, Lasagna, De Paul. A disposizione. Musso, Nicolas, Opoku, Ter Avest, Wague, Balic, Barak, D’Alessandro, Pontisso, Micin, Teodorczyk, Vizeu. All. Julio Velazquez

NAPOLI – Karnezis, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Malcuit, Allan, Zielinski (39’st Rog),Verdi (3’pt F. Ruiz), Callejon, Milik (28’st Hamsik), Mertens. A disposizione: Ospina, D’Andrea, Mario Rui, Ruiz, Hamsik, Maksimovic, Rog, Diawara. All. Carlo Ancelotti

Ammoniti: Pussetto, Milik, Albiol, Allan, Stryger, Mertens

Arbitro: Mariani

LA CRONACA – Lo Stadio Friuli è il teatro di Udinese-Napoli. Le due formazioni arrivano a questa sfida con umori decisamente diversi: il Napoli occupa il secondo posto in classifica alle spalle della Juventus, mentre l’Udinese deve puntare a fare punti dopo le tre sconfitte consecutive con Lazio, Bologna e Juventus.

Bianconeri subito costretti a rincorrere dopo un gran gol di Fabian Ruiz, entrato al posto dell’infortunato Verdi. I ragazzi di Mister Velazquez creano parecchie occasioni con il duo Lasagna-De Paul e, a inizio secondo tempo, prendono in mano il pallino del gioco. Proprio nel momento di massima pressione il Napoli però segna il 2-0 con Mertens su calcio di rigore (punito un fallo di mano di Opoku) e, nei minuti finali, allunga sul 3-0 grazie a Rog.

Prime battute caratterizzate dal possesso palla insistito del Napoli con l’Udinese che si limita a contenere l’avanzata dei partenopei. La prima occasione è del Napoli: rilancio dal fondo sbagliato di Scuffet, Callejon intercetta e fa partire un destro che termina alto sopra la traversa. Al 13’ arriva il vantaggio dei partenopei: disimpegno sbagliato di Behrami al limite dell’area che favorisce la conclusione di Fabian Ruiz. Il destro a giro non lascia scampo a Scuffet.

Al 21’ primo tiro dell’Udinese verso la porta avversaria: il piattone di De Paul termina di poco altro. Un minuto dopo Kevin Lasagna si trova sui piedi la palla del possibile pareggio: il sinistro da posizione defilata viene respinta in tuffo da Karnezis. Al 32’ perfetto cross dalla destra di De Paul per Lasagna. Il numero 15 colpisce in sforbiciata ma la palla termina innocua fra le braccia di Karnezis. Allo scadere del primo tempo grande lancio di Stryger per Lasagna: l’attaccante bianconero si invola verso la porta e scarica una conclusione violenta che finisce abbondantemente sopra la traversa.

La ripresa comincia subito bene per i bianconeri: cross pericoloso dalla sinistra di Nuytinck in area. Lasagna sbuca alle spalle della difesa ma manca l’impatto vincente a un metro dalla porta. Al 34’st braccio largo di Opoku in area e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Martens si presente dal dischetto e firma il raddoppio spiazzando Scuffet. Il terzo gol del Napoli arriva a cinque minuti dal termine: il destro del neo entrato Rog finisce nell’angolino basso alla destra del portiere friulano.