Calciomercato: alla Triestina arriva Malomo e torna Steffè

Alessandro Malomo con la maglia del Vicenza

Doppio colpo per la Triestina in queste ultime ore. Il club alabardato ha infatti acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Alessandro Malomo. Il giocatore arriva a titolo definitivo dal Venezia e ha sottoscritto con la società rossoalabardata un accordo di durata biennale.

Difensore centrale di quasi un metro e novanta (188 cm), nato il 12 aprile del 1991 a Roma, ha iniziato la sua carriera da centrocampista nella Lazio passando poi alla Roma, dove Andrea Stramaccioni lo trasforma in difensore centrale. Il suo esordio nel calcio professionistico è datato 31 ottobre 2010 con la maglia dell’Hellas Verona contro il Bassano, campionato di Lega Pro Prima Divisione. Nel gennaio 2011 passa in comproprietà al Prato in Seconda Divisione di Lega Pro dove colleziona otto presenze, giocando peraltro tre gare su quattro dei playoff promozione. Nella stagione 2011/2012 dalla Roma passa in prestito all’Albinoleffe in serie B, giocando inizialmente con la Primavera poi con la prima squadra con cui mette insieme nove presenze.

Nel 2012/2013 torna al Prato in Prima Divisione, rimanendo in Toscana per due stagioni. Conclude la prima con 25 presenze più due nei playout, vinti contro il Sorrento, mentre nella seconda registra ancora 25 apparizioni, realizzando inoltre le sue prime due reti da professionista.

Nell’estate del 2014 si trasferisce al Pavia, sempre in Lega Pro dove rimane per 2 campionati totalizzando 50 presenze, arricchite da 4 reti. Nel 2016/2017 passa al Venezia, sempre in Lega Pro, collezionando 23 presenze e conquistando con i lagunari uno storico “double”, mettendo in bacheca promozione in serie B e Coppa Italia di categoria. L’ultima annata agonistica lo ha visto perno difensivo del Vicenza, venendo impiegato 28 volte (24 in campionato, due in Coppa Italia e due nel vittorioso playout contro il Santarcangelo) con in più due reti messe a segno, e superando così abbondantemente la soglia delle 150 presenze in Serie C.

Successivamente la Triestina ha perfezionato l’ingaggio di Demetrio Steffè. Il giocatore arriva a titolo definitivo dal Trapani e si è legato alla causa alabardata con un contratto di un anno con opzione per il secondo.

Nato a Trieste il 30 luglio 1996, 178 cm di statura, Demetrio è un centrocampista centrale capace di ricoprire tutti i ruoli nel settore nevralgico del campo, potendo agire sia da mezz’ala destra che sinistra. Dopo aver mosso i primi passi con il San Giovanni, Steffè è entrato a far parte del settore giovanile dell’Unione, rimanendo in alabardato fino all’estate 2012 per poi essere acquistato dall’Inter. Dopo una stagione in maglia nerazzurra è passato in prestito al Chievo, dando un fondamentale contributo alla conquista dello storico Scudetto Primavera nel campionato 2013/2014. Rientrato all’Inter, nel 2014/2015 ha messo in bacheca il principale trofeo giovanile per club, conquistando il Torneo di Viareggio. La stagione 2015/2016 è stata quella del grande salto tra i professionisti, collezionando non ancora 20enne ben 24 presenze con la maglia del Savona (Serie C girone B) condite da una rete. L’annata 2016/2017 l’ha visto sempre in Serie C, indossando le casacche di Teramo (13 presenze) e Siena (14 presenze). Nell’ultimo campionato Demetrio ha militato nel Trapani, Serie C girone C, mettendo insieme 29 presenze suddivise tra campionato, Coppa Italia e Playoff. In carriera ha anche vestito 18 volte la maglia della Nazionale a livello giovanile, indossando la fascia di capitano con l’Under 16 allenata da Daniele Zoratto e disputando da protagonista il Mondiale Under 17, sempre con Zoratto nel ruolo di CT.

Intanto il club ha ufficializzato la risoluzione consensuale del rapporto con il classe ’97 Saibaa Maudo Keita.