Pordenone, buon pari a Rimini. Tesser: “Noi in campo per vincere”

Rimini-Pordenone 2-2 (44′ pt Arlotti; 3′ st Barison, 30′ Buonaventura (rig.), 35′ Candellone)

RIMINI (3-4-1-2): Scotti; Venturini, Brighi, Ferrani; Simoncelli (11′ st Bandini), Variola, Alimi (11′ st Montanari), Guiebre; Arlotti (40′ st Petti); Candido (22′ st Cicarevic), Volpe (22′ st Buonaventura). A disp.: Nava, Serafini, Viti, Danso, Cecconi, Cavallari, Bandjie. All. Righetti.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Florio (31′ st Semenzato), Stefani, Barison, De Agostini; Bombagi, Burrai, Gavazzi (31′ st Bertoli); Ciurria (47′ st Damian); Magnaghi (22′ st Berrettoni), Candellone. A disp.: Meneghetti, Nardini, Zamuner, Bassoli, Cotali. All. Tesser.

ARBITRO: Cudini di Fermo. Assistenti: Mariottini di Arezzo e Meocci di Siena.
NOTE: ammoniti Ferrani, Simoncelli, Petti e Semenzato. Angoli 3-6. Recupero: pt 1′; st 4′.

Pari in rimonta per il Pordenone che recupera per due volte il vantaggio dei romagnoli, prima con Barison, poi con Candellone a pochi minuti dal termine. Ecco le dichiarazioni del tecnico Attilio Tesser nel dopo-gara: “Noi giochiamo sempre per vincere, e così fanno gli avversari. Il Rimini era in un ottimo momento, ma c’è rammarico, potevamo vincere. Reagire non è semplice, la squadra è stata molto brava. Sono soddisfatto per tutte le occasioni avute, potevamo passare in vantaggio e chiudere la partita. Noi possiamo fare la parte dell’outsider importante. Ci sono squadre più accreditate per la vittoria finale ma ci faremo valere fino alla fine. Candellone? Lo dobbiamo lasciare tranquillo. Deve continuare così, con umiltà, voglia e fame di gol“.

ALBERTO BARISON – “È sicuramente un punto guadagnato. Siamo stati bravi a riprendere la gara due volte, il Rimini gioca un buon calcio. Ripartiamo da qui. Peccato per la traversa colpita, ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Questa squadra non molla mai, sono segnali importanti“.