Pordenone, colpaccio sfiorato a Vicenza

L.R. Vicenza-Pordenone 1-1  (25′ st Candellone, 39′ Maistrello)
L.R. VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Bianchi D., Bizzotto, Pasini, Martin; N. Bianchi (19′ st Zonta), Bovo (32′ st Zarpellon), Cinelli (37′ st Pontisso); Giacomelli; Guerra (32′ st Curcio), Arma (37′ st Maistrello). A disp.: Albertazzi, Laurenti, Tronco, Bonetto, Stevanin, Gashi, Mantovani. All. Serena.
PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Barison, Bassoli, De Agostini; Zammarini, Burrai, Gavazzi; Berrettoni (14′ st Ciurria); Candellone, Magnaghi (36′ st Damian). A disp.: Meneghetti, Germinale, Vogliacco, Rover, Cotroneo, Frabotta, Florio, Cotali. All. Tesser.

ARBITRO: Vigile di Cosenza. Assistenti: Massara di Reggio Calabria e Terenzio di Cosenza.
NOTE: ammoniti Burrai e Bizzotto. Angoli 6-4. Recupero: pt 1′; st 3′. Spettatori 9.301, incasso 70.253 euro.

Pareggio per il Pordenone nella tana del Vicenza. Neroverdi in vantaggio con Candellone al 70′, poi ripresi nel finale dal gol di Maistrello. Ecco il commento di Attilio Tesser: “Peccato per il pareggio, siamo stati puniti all’unica disattenzione. È stata una partita intensa, non bella, noi siamo stati bravi a sbloccare l’equilibrio grazie a un corner. Il Vicenza è una squadra creata per arrivare in alto, è normale giocassero per vincere. Ovvio che i loro tifosi sono tanti e rumorosi, ma voglio ringraziare i tanti tifosi neroverdi che ci hanno sostenuto dall’inizio alla fine. Sono contento per il gol di Candellone, è un ragazzo che da sempre il 100%. Bravissimo anche Bassoli, che ha sostituito alla grande Stefani e che ha fatto molto bene. Martedì rientrerà Bombagi dalla squalifica e speriamo di recuperare anche Stefani. L’infortunio di Misuraca invece lo terrà fuori ancora per qualche settimana. La nostra filosofia non cambia: pensiamo a noi stessi, ci sono ancora tanti punti da conquistare. Dobbiamo giocare per il piacere di farlo, pensando solo ai prossimi 90 minuti“.

Queste invece le dichiarazioni di Leonardo Candellone: “Importante aver ritrovato il gol. Le occasioni le ho sempre avute ma non sono stato bravo a finalizzare. Peccato che quello di oggi non abbia portato i 3 punti. È stata una gara tosta, è un buon punto da portare a casa. Il gol è nato da una nostra piccola disattenzione, dobbiamo concentrarci e pensare già a martedì. La Vis Pesaro è una buona squadra, ha un mister che conosce bene il Pordenone. Non saranno rinunciatari, vorranno fare bella figura. 8 gol in campionato senza rigori? È un buon bottino, e spero di arrivare in doppia cifra il prima possibile“.