Pordenone, pari con la Ternana. Tesser: “Sapevamo che non era finita”

Ternana-Pordenone 1-1 (46′ pt Bombagi; 24′ st Vantaggiato)

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Mazzarani, Russo, Bergamelli, Giraudo; Altobelli, Callegari (35′ st Castiglia), Palumbo (17′ st Marilungo); Furlan (27′ st Frediani), Boateng (17′ st Vantaggiato), Bifulco (35′ st Paghera). A disp.: Gagno, Vitali, Diakitè, Pobega, Fazio, Rivas. All. Gallo.
PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Barison, Bassoli, Frabotta; Zammarini (35′ st Rover), Damian, Bombagi (27′ st Vogliacco); Gavazzi; Candellone (35′ st Berrettoni), Magnaghi (19′ st Ciurria). A disp.: Meneghetti, Nardini, Berrettoni, Rover, Cotroneo, Florio, Cotali. All. Tesser.

ARBITRO: Camplone di Pescara. Assistenti: Assante di Frosinone e Notarangelo di Cassino.
NOTE: ammoniti Bombagi, Vantaggiato, Barison. Angoli 6-7. Recupero: pt 1′; st 4′.

Secondo pari consecutivo per il Pordenone che impatta con la Ternana per 1-1. Vantaggio neroverde con Bombagi al 46′ e pari di Vantaggiato al 69′. Ecco il commento del tecnico dei Ramarri, Attilio Tesser: “Non abbiamo faticato tanto nei primi 60 minuti, ma troppo negli ultimi 30. Abbiamo avuto tante occasioni per far valere la nostra superiorità, e dopo il gol ci aspettavamo la loro reazione. La partita sta nella parata di Iannarilli su Gavazzi a inizio ripresa. C’è un minimo di demerito nostro, ma per la prima volta giocavamo senza 4 titolari in un colpo solo. Il difetto è stato abbassarsi troppo. Ora pensiamo solo al Südtirol. Non pensiamo alla classifica, dobbiamo solo pensare ai nostri punti. Anche i miei giocatori sono consci di questo, non abbiamo mai sottovalutato la partita e ci rilasseremo solo quando la matematica ci darà la possibilità di farlo”.

Queste, invece, le parole di Francesco Bombagi:Il gol lo dedico a mia moglie e a mia figlia, che hanno dovuto aspettare anche troppo! Grazie anche allo staff del Pordenone che mi ha aiutato molto. Avrei preferito non segnare e portare a casa 3 punti, ma va bene così. Abbiamo affrontato una partita difficile con un buon piglio, e stiamo mantenendo il nostro ruolino di marcia. Non ho rimpianti per i miei mesi alla Ternana. Venivo da un infortunio molto lungo, era una bella chance per me per giocare in B, ma non riuscivo mai a rientrare dall’infortunio. Grazie al Pordenone ora sto benissimo. Ora dobbiamo solo abbassare la testa e pedalare, come abbiamo fatto per tutta la stagione. Oggi avevamo assenze importanti, ma sono contento dei compagni che li hanno sostituiti”.