Serie C – Petrella-gol, e la Triestina supera l’Imolese

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – IMOLESE CALCIO  1-0 (21′ Petrella)

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-1-2): Offredi; Rapisarda, Capela, Lambrughi, Brivio; Rizzo, Lodi (72′ Maracchi), Calvano; Petrella (78′ Gatto), Mensah, Gomez.  A disposizione: Groaz, Filippini, Butti, Palmucci, Cavaliere, Natella, Zanchetta.  All. Carmine Gautieri

IMOLESE CALCIO (3-5-2): Siano; Rinaldi, Carini (88′ Sall), Boccardi; Rondanini, Lombardi (73′ Provenzano), D’Alena (60′ Morachioli), Torrasi, Tonetto (60′ Ingrosso); Polidori (73′ Ventola), Stanco.  A disposizione:  Nannetti, Angeli, Mele, Masala, Cerretti, Alboni, Della Giovanna.  All. Roberto Cevoli

ARBITRO: Fontani (Siena)  ASSISTENTI: Pragliola (Terni) Buonocore (Marsala)  IV UOMO: Perenzoni (Rovereto)

NOTE: Pomeriggio fresco ma soleggiato, terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Lombardi, Boccardi, Torrasi, Ingrosso, Rinaldi (Imo), Lodi (Ts) per gioco falloso. Recupero: 1′ e 5′

Dopo il rinvio della gara di Gubbio l’Unione torna in campo, ospitando al “Rocco” l’Imolese. In casa Triestina la formazione la fanno in pratica i tamponi, Carmine Gautieri deve far fronte a una sorta di bollettino di guerra con un lunghissimo elenco di indisponibili: Boultam,.Giorico, Granoche, Ioime, Ligi, Litteri, Paulinho, Procaccio, Rossi, Sarno, Struna e Valentini ai quali nella mattinata di oggi si è aggiunta l’indisponibilità del quarto portiere classe 2003 De Luca, sostituito dal 2004 Groaz. Al posto di quest ultimo, convocato il classe 2004  L’undici è pressoché obbligato con il recupero in extremis di Capela (con maschera protettiva al setto nasale) al centro della difesa accanto a Lambrughi, a completare il reparto ci sono i terzini Rapisarda e Brivio. In mediana Lodi è il vertice basso del centrocampo a tre, Rizzo e Calvano agiscono da mezze ali. In attacco Mensah affianca inizialmente Gomez, con Petrella a fare da raccordo tra le linee. Situazione decisamente più normale per Cevoli, che deve rinunciare allo squalificato Pilati e al portiere Rossi. Confermato il 3-5-2 nel quale Carini è al centro della difesa, mediana folta con cinque elementi a supportare la coppia d’attacco Polidori-Stanco.

Avvio equilibrato e primo spunto di cronaca al 5′, Mensah sfugge sulla destra a Boccardi che lo mette giù in area, per Fontani non ci sono gli estremi per la massima punizione. Azione elaborata dell’Imolese al 9′, Lombardi si libera ai diciotto metri ma col mancino calcia abbondantemente alto. Al 13′ centro tagliato di Brivio da sinistra, torsione aerea di Gomez con sfera controllata in presa da Siano. Un minuto più tardi bella palla profonda di Capela per Mensah, centro basso di prima intenzione e decisivo anticipo sottoporta di Carini su Gomez. Ne nasce un corner sul quale Brivio prova il mancino dai venti metri, la sfera sibila a un palmo dal ‘sette’ complice anche una lieve deviazione di un difensore. Al 21′ si stappa la sfida con il vantaggio alabardato: Mensah spalle alla porta aggira con un gran lavoro il diretto avversario e centra rasoterra, velo di Gomez e piattone mancino vincente di Petrella.

La risposta ospite è pericolosa al 25′, piazzato dalla destra e stacco all’altezza del dischetto di Rinaldi che sollecita i riflessi di Offredi. Alla mezz’ora bello spunto sulla sinistra di Tonetto e cross teso per l’incornata di Stanco sul primo palo, la sfera si spegne a lato. Capovolgimento di fronte e palla profonda di Mensah ad armare il mancino in corsa di Gomez, la palla si perde alta. A pochi secondi dal 45′ lento tiro-cross rasoterra di Rondanini, non ci sono compagni pronti alla deviazione. Si entra nel recupero e dalla parte opposta non viene punito col rigore un colpo ai danni di Mensah in piena area, l’attaccante alabardato resta a terra e tra le proteste arriva il duplice fischio di Fontani che manda le squadre negli spogliatoi sull’1-0 Unione.

Al rientro in campo non ci sono cambi, il primo spunto di rilievo arriva al 2′ su azione d’angolo per gli ospiti, la sfera prolungata sul secondo palo arriva sul piatto destro di Rinaldi che manda sull’esterno della rete da posizione defilata. Dalla parte opposta è Lodi al 6′ ad impegnare Siano direttamente da corner col mancino a rientrare. Sfida agonisticamente accesa ma senza particolari emozioni, al quarto d’ora doppio cambio Imolese con Ingrosso e Morachioli per Tonetto e D’Alena. Al 16′ cerca il destro a giro Calvano dai venti metri, traiettoria che costringe Siano alla deviazione in tuffo, Gomez manca per pochi centimetri il tap-in in spaccata.

L’Imolese preme e prende campo ma l’Unione difende compatta e al 25′ crea in contropiede i presupposti per il raddoppio, Petrella lancia profondo Mensah il cui destro viene contratto da una decisiva scivolata di Rinaldi. Subito dopo primo cambio Unione, dentro Maracchi per Lodi mentre gli ospiti operano una doppia sostituzione, Ventola e Provenzano per Polidori e Lombardi. A 12′ dal termine Petrella colto da crampi non può proseguire, al suo posto dentro Leonardo Gatto. Si entra nei minuti finali con l’Imolese che inserisce Sall per Carini provando il tutto per tutto ma gli alabardati limitano i rischi al minimo, gestendo con maturità un vantaggio preziosissimo e conquistando tre punti fondamentali, ancor più pesanti vista la situazione di totale emergenza a livello di organico.