Serie C – Triestina sconfitta in rimonta dal Perugia

A.C. PERUGIA – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  2-1 (55′ Litteri, 86′ Murano, 89′ Minesso)

A.C. PERUGIA (3-4-2-1): Perugia (3-4-2-1): Minelli; Rosi (59′ Negro), Vanbaleghem, Monaco; Elia, Burrai (59′ Murano), Sounas, Crialese (46′ Di Noia); Kouan, Falzerano (69′ Minesso), Melchiorri (69′ Bianchimano).  A disposizione: Fulignati, Bocci, Favalli, Moscati, Cancellotti, Vano.  All. Fabio Caserta

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-1-2): Offredi; Lepore, Capela, Ligi, Lopez; Calvano (73′ Maracchi), Giorico, Rizzo, Sarno (91′ Granoche); Litteri (80′ Mensah), Gomez.  A disposizione: Valentini, De Luca, Lambrughi, Paulinho, Rapisarda, Tartaglia, Struna, Palmucci.  All. Giuseppe Pillon

ARBITRO: Tremolada (Monza)  ASSISTENTI: Buonocore (Marsala) Rizzotto (Roma 2)  IV UOMO: Pashuku (Albano Laziale)

NOTE: Pomeriggio freddo e coperto, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Lepore, Giorico (Ts) per gioco falloso. Recupero: 1′ e 4′

Dopo l’importante successo sul Padova e la battuta d’arresto infrasettimanale a San Benedetto, l’Unione chiude al “Curi” di Perugia un trittico di fuoco. Padroni di casa che cullano da vicino il sogno primo posto e ripropongono il 3-4-2-1 che ha sbancato 0-3 il “Gavagnin” di Verona domenica scorsa. Melchiorri riferimento offensivo centrale, con Kouan e Falzerano a giostrare tra le linee. Unione a caccia di punti per respingere l’assalto delle immediate inseguitrici, Mister Pillon ritrova Giorico dal 1′ e torna al 4-3-1-2, preferendo Ligi a Lambrughi in difesa e mettendo Sarno a supporto della coppia Gomez-Litteri.

Primo tentativo del match di marca perugina al 2′, Falzerano su sponda di Kouan cerca il destro dai venti metri, sfera abbondantemente alta. Gara equilibrata, i padroni di casa provano a far valere la loro forza d’urto ma la Triestina c’è e ribatte colpo su colpo, pur dovendo badare maggiormente al contenimento. Grande affanno in area umbra al 24′, due cross consecutivi di Lepore e Rizzo mandano nel panico la retroguardia di casa che si salva con qualche rimpallo spazzando via all’altezza dell’area piccola. Risposta Perugia al 26′ con un cross da destra di Elia deviato da Lopez, Offredi copre bene il primo palo e devia in angolo, poi senza esito.

Sfonda sulla destra il Perugia al 31′, varco per Elia che da destra mette un cross tanto teso quanto impreciso, Kouan dalla parte opposta non può arrivare all’impatto col pallone. Al 39′ Lopez svirgola un rinvio e libera Melchiorri sulla destra, cross basso dal fondo chiuso provvidenzialmente da Capela in anticipo su Kouan. Punizione di Lepore dalla trequarti destra al 43′, Litteri svetta di testa trovando la presa alta di Minelli all’altezza del primo palo. Nell’unico minuto di recupero ci prova Rosi col destro, diagonale rasoterra da posizione defilata con sfera a lato di circa un metro. Si chiude così sullo 0-0 di partenza la prima frazione, Perugia con maggior possesso palla e predominio territoriale, Triestina che dal canto suo limita al minimo i rischi e confeziona una doppia potenziale occasione a cavallo di metà primo tempo.

Di Noia per Crialese nei padroni di casa al rientro in campo, non cambia il canovaccio del match, Perugia che prende campo senza però trovare varchi di fronte a una Triestina molto attenta. Ed è proprio l’Unione a passare al 10′ con una bella ripartenza orchestrata sull’asse Gomez-Rizzo, cross da destra del centrocampista a trovare Litteri completamente solo sul secondo palo, colpo di testa non perfetto ma questo basta per superare un Minelli non irreprensibile, è vantaggio Triestina al “Curi”. Subito doppio cambio Perugia, Murano e Negro per Burrai e Rosi, padroni di casa a trazione ulteriormente offensiva. Si fa vedere ancora in attacco la Triestina su azione da palla inattiva, corner ad uscire di Lepore e stacco imperioso di Ligi con palla alta. Grande occasione Perugia al 19′, Lepore rimane a terra dolorante in piena area e i padroni di casa ne approfittano per presentarsi vicini ad Offredi con Melchiorri, girata mancina dai 7-8 metri con decisivo intervento dell’estremo alabardato.

A 20′ dal termine Bianchimano e Minesso per Melchiorri e Falzerano ma è l’Unione a divorarsi il raddoppio al 26′, Rizzo crossa morbido da destra trovando la testa di Gomez sul secondo palo a due passi da Minelli, palla a lato di un soffio. Al 28′ Maracchi per Calvano è il primo cambio alabardato, Perugia alla conclusione al 31′ con un diagonale destro di Kouan dal limite e sfera a lato non di molto. Umbri con decisione all’attacco a caccia del pari, creando una potenziale occasione al 34′: Vanbaleghem cicca il mancino dal limite, conclusione che diventa un assist per Kouan impreciso di testa spalle alla porta da pochi passi. A 10′ dal termine secondo cambio Unione con Mensah per Litteri, passaggio al 4-4-1-1 con Sarno in appoggio a Gomez e Rizzo sulla fascia destra. Punizione pericolosa di Murano al 36′, destro velenoso dai venticinque metri respinto con bravura da Offredi in tuffo. A 4′ dal 90′ i padroni di casa trovano il pari, Elia da destra crossa sul secondo palo, torre precisa di Minesso e Murano in area piccola appoggia in rete a sua volta di testa. Passano 2′ e gli umbri completano la rimonta, Bianchimano da destra crossa basso trovando Minesso a rimorchio appena dentro l’area, piatto sinistro vincente e vantaggio perugino. Granoche per Sarno nel primo dei quattro di recupero, non c’è però più tempo per imbastire una reazione e i padroni di casa con un uno-due nel finale rimontano l’Unione, che a lungo aveva cullato il sogno del colpaccio andando anche vicinissima al raddoppio con Gomez poco prima della mezz’ora. (Fonte UsTriestinaCalcio1918.it)