Atletica – Casarsa, la stagione del cross si apre nel segno di Bamoussa e Bruno

Un tripudio. Soprattutto nel comparto giovanile dove in lizza c’erano 300 alfieri. La 26esima edizione del Trofeo Città di Casarsa, abbinata al Memorial Manuel Bertolin e organizzata dalla Libertas Casarsa, domenica mattina ha riscosso un successo (quasi) senza precedenti.

In particolare per quanto riguarda il comparto giovanile e, quindi, l’assegnazione dei titoli regionali e provinciali Libertas. I complimenti sono arrivati ad Adolfo Molinari, presidente del sodalizio sportivo casarsese, da parte di Ivo Neri e Lorenzo Cella, rispettivamente responsabili provinciali e regionali dell’ente di promozione sportiva.

“Ha funzionato tutto – le parole di Molinari – e devo dire che, grazie ad un lavoro meticoloso, siamo riusciti a garantire, anche tra il pubblico, il rispetto delle normative anti Covid”.

In una giornata baciata dal sole, Bamoussa e Bruno hanno vinto la prima prova dei Campionati Assoluti di società di cross. I due portacolori del Brugnera Pordenone Friulintagli si sono imposti rispettivamente nella gara maschile (10 chilometri) e femminile (7 chilometri).

Abdoullah Bamoussa, apparso più in forma che mai, si è lasciato alle spalle Tobia Beltrame (Trieste Atletica) e il compagno di squadra Osvaldo Zanella, mentre Ilaria Bruno ha staccato nettamente le udinesi Arianna Del Pino e Samantha Mattiussi.

Tra gli Juniores in mostra Cesare Caiani, mentre tra gli Allievi il successo è andato all’altro brugnerino Lorenzo Zanchetta.

Agguerrita la gara delle Allieve. Martina McDowell (Friulintagli) ha battuto sul tempo le “canarine” Elena Copat e Camilla Miatto.

Sugli scudi, tra i Cadetti, Lorenzo Perin (Podisti Cordenons) e Ginevra Cimarosti (Sanvitese O. Durigon), con quest’ultima che si è aggiudicata anche il titolo friulgiuliano Libertas.