Formazione – Otto nuovi aspiranti tecnici per la Libertas Pordenone

Un altro successo per la Scuola di Formazione Territoriale Libertas di Pordenone. Sabato 9 febbraio è infatti iniziato un nuovo corso di promotore sportivo di disciplina, organizzato dal presidente Ivo Neri, in collaborazione con la Libertas Nazionale.

È stato proprio il geom. Ivo Neri ad introdurre la prima giornata di lavoro, offrendo una panoramica sulle qualifiche tecniche anche nel contesto dell’iscrizione al registro CONI. La mattinata è quindi proseguita con il dott. Luca Baron. Si è occupato della legislazione sportiva, della responsabilità civile ed ha offerto cenni sulla disabilità e integrazione motoria.

Il pomeriggio ha invece preso la parola Valentino Santarossa, che ha trattato la medicina dello sport, con cenni sull’anatomia umana, igiene dell’alimentazione, primo soccorso e rianimazione.

La prossima lezione sarà con la psicologa Francesca del Rizzo, cui spetta parlare degli aspetti psicologici generali, la motivazione e la conduzione del gruppo.

A queste due giornate di lezioni frontali con formatori nazionali Libertas, si aggiungeranno 10 ore tramite formazione a distanza, riguardanti la metodologia dell’insegnamento e dell’allenamento. Il percorso formativo, dopo questa prima parte che si occupa di aspetti molto generali, viene completato con altre 6 ore di tirocinio nella propria disciplina. A questo scopo ognuno degli aspiranti tecnici sceglierà un tutor con i titoli ed i requisiti per l’insegnamento, cioè fra tecnici federali o Libertas di 2° livello.

Numerose le richieste per il corso, che è il primo passo per diventare tecnici del proprio sport, ma sono stati in otto i primi allievi ad intraprendere questo percorso nel 2019.