Il Centro Provinciale Libertas di Pordenone e la Libertas Porcia salutano Gian Marco Mocellin

Il Centro Provinciale Libertas di Pordenone e la Libertas Porcia, si uniscono alla famiglia nel dolore per la perdita di Gian Marco Mocellin, venuto a mancare all’età di 76 anni mercoledì 21 luglio presso la sua abitazione.

Nella polisportiva purliliese, è stato il braccio destro del presidente Ivo Neri per molti anni, fino al cambio della guardia avvenuto nel 2010.

Per sua iniziativa, nella seconda metà degli anni ’90, nacque la sezione di calcio femminile, per la quale, insieme alla moglie Celestina, fu sempre un instancabile punto di riferimento. Grazie al suo impegno, ed in pochi anni, il settore crebbe, arrivando a formare diverse squadre, che portarono grandi soddisfazioni. All’inizio degli anni 2000, la prima squadra infatti vinse il campionato di serie C e giocò per due stagioni in serie B. Questi successi sono possibili solo quando qualcuno crede e mette tutto sé stesso in un progetto, come fece lui, senza mai chiedere onori.

«È stato un collaboratore formidabile e sempre disponibile, come ce ne sono poche. – Queste le parole commosse di Ivo Neri. – Lo consultavo sempre quando bisognava prendere decisioni importanti, e di cose importanti insieme ne abbiamo fatte tante».  

Ha collaborato anche con l’Associazione Lago Burida, e con le attività delle sezioni Avis e Aido di Porcia. È stato infatti sempre impegnato nel volontariato cittadino; e rispecchiando le sue volontà, al funerale, che avrà luogo sabato 24 luglio alle ore 11,00 nel Duomo S. Giorgio a Porcia, la famiglia non chiede fiori, ma eventuali offerte alla Cooperativa Sociale “Il Giglio” S.C.A.R.L. ONLUS.

Per chi vorrà salutarlo, il Santo Rosario sarà recitato il giorno prima alle ore 19,00, sempre al Duomo.