Antonella Favaro – I cavalieri di Venezia – Gaspari

E’ una vera e propria caccia al tesoro a un misterioso, storico “Oggetto”, quella messa in scena da Antonella Favaro, scrittrice veneziana trapiantata a Udine, nel romanzo “I cavalieri di Venezia”, edito da Gaspari. Un racconto brioso e coinvolgente, dalle precise indicazioni storiche delle vicende della Serenissima, che ha per protagonisti Francesca, giovane insegnante curiosa e dinamica, il cugino Andrea e lo studioso David, uniti appassionatamente nella ricerca dell’Oggetto indicato nei documenti che il terzetto consulta accanitamente negli archivi storici veneziani e non solo.

Una vicenda che a lungo andare si tinge di giallo, con l’inserimento di ambigui personaggi tesi a mettere a frutto per loschi motivi il lavoro dei tre, ma che alla fine si colorerà comunque di rosa, con il ritrovamento dell’Oggetto e la raggiunta intesa sentimentale fra la protagonista e il giovane studioso con cui ha lavorato.

Location principe della vicenda la quattrocentesca villa veneta di Peseggia, in provincia di Venezia, nella quale l’autrice stessa ha vissuto e che viene descritta con anche un’inevitabile vena di nostalgia nelle oltre 300 pagine dell’avvincente romanzo, seconda opera letteraria dell’autrice, esordiente nel 2014 con “La vera storia dell’Otello di Shakespeare” e in procinto di riproporsi prossimamente con una nuova opera dallo sfondo storico da lei tanto amato, quello veneziano. (Edi Fabris)

Antonella Favaro