Laura Manzan: “Adoro il mondo delle passerelle”

Laura Manzan, studentessa di lingue, vive un soddisfacente a appassionante presente come modella

Studentessa di lingue del secondo anno all’ateneo di Venezia, Laura Manzan si vede in futuro, mettendo a frutto la laurea, nel ruolo di addetta alle relazioni con la clientela straniera in ambito aziendale o nei panni di hostess turistica, ma dichiaratamente senza ancora le idee troppo chiare al proposito. Più chiaro invece il suo presente di modella, attività che l’appassiona dal giorno in cui degli amici, per il suo diciottesimo compleanno, le regalarono un servizio fotografico: “Lo realizzai nello studio di un professionista – ricorda – e fu un regalo magnifico e diverso, con un book che conservo gelosamente. In seguito venni contattata per un nuovo servizio e per sfilate di moda in vari negozi ed è un lavoro che mi piace molto”.

Ragazza dal tono di voce soave, Laura vive a Pasiano di Pordenone e si dichiara estroversa, anche se molto gelosa della propria privacy. E a differenza di molte coetanee che si stanno affacciando al mondo delle passerelle, non sogna di diventare una Hunziker o una Chiabotto: “E’ un mondo che mi piace parecchio ma al quale per il momento non penso. Spero invece di avere maggiori occasioni di viaggiare nel prossimo futuro: tra le città del mio cuore c’è Londra, che ho visitato, ma non ho ancora conosciuto Parigi, così come sogno una vacanza al sole delle Maldive”.

E poi gli up and down nei rapporti con il prossimo: “Stimo molto le persone determinate e leali mentre detesto gli invidiosi, quelli che purtroppo non mancano in ogni ambiente di lavoro”. (E.F.)

Ecco alcune foto realizzate da Sebastiano Mescolotto (1 e 6), Alberto Marinotto (2, 3 e 8), Elido Turco (4 e 5), Franco Belliato (7).