Enduro – Moto Club Trieste alla 43^ Valli Bergamasche

DAY 1: pioggia insistente per buona parte della giornata, quasi freddo, vento, 50 km. da percorrere (3 volte per il mondiale, 2 per l’Open Cup e 3 per il Trofeo del Centenario), 3 controlli orari di cui 1 “tirato”, 1 enduro test (abbondantemente oltre i 10′), 1 extreme test (3′ circa), 2 cross test (8′ uno e 4’/5′ l’altro), poco anticipo ai C.O. ed il tutto praticamente senza respiro sono state le caratteristiche del sabato di questa “Valli” super impegnativa visto il terreno (4 solamente i km. di asfalto) ed il passo da tenere per non incorrere in penalizzazioni.

Indimenticabile sicuramente per tutti, anche per i più titolati piloti ed all’altezza della sua fama, questo 1° giorno della “Valli” 2019 e’ stato duro per tutti ed uscire dall’inferno alle quattro del pomeriggio decisamente liberatorio.

Alessandro Battig e Pietro Collovigh erano i piloti rappresentanti il MotoClub Trieste rappresentanti a Rovetta:

Alessandro parte bene (7° al primo giro) ma ripartito, causa un impatto con dei rami, lesiona il tubo di alimentazione della benzina che si scarica pian piano a terra costringendolo al ritiro: dopo la sistemazione della Gas Gas 300 2T da parte del suo team E50 RACING, moto in parco chiuso e tutto rimandato a domenica.

Pietro, con una gara da incorniciare, nella Open Cup, porta la Sherco 300 4T all’arrivo centrando un 2° posto costruito con ferrea volontà nei tratti cronometrati e nel controllo “tirato”: il risultato e’ sicuramente un’iniezione di fiducia per il finale di stagione nell’Italiano under 23 e nel Triveneto.

Previsioni meteo confortanti per la domenica, con caldo sole ma anche con la fatica di oggi sulle spalle!

DAY 2 : c’è il sole, sistemate le prove speciali, + 3′ al C.O. “tirato”, + 3′ al C.O. che conclude il giro e si ricomincia in condizioni più favorevoli di ieri : Alessandro, purtroppo alla 1^ prova speciale incappa in una caduta sui tronchi che gli fa’ perdere molto tempo per ripartire e cosi sarà costretto ad una giornata tutta in salita per recuperare.

Comincia il suo lavoro con buoni tempi nelle p.s. ma la voglia di fare lo fa commettere anche degli errori cadendo 2 volte: all’arrivo è 8° dimostra così di non arrendersi.

Pietro, provato dal giorno precedente, tiene duro e fa suo il 3° posto sul podio con una gara attenta dedicata al team Dirty Wheels che gli prepara la cavalcatura, alla famiglia che lo segue ed al MotoClub Trieste.

Il prossimo impegno per Alessandro sono gli Assoluti di Crespano del Grappa (TV) in programma sabato 13 luglio, mentre Pietro domenica prossima sarà di scena al Triveneto di Posina (VI).