Calciomercato – Udinese: presentati Zeegelaar e Prodl

L’esterno di centrocampo Marvin Zeegelaar e il difensore centrale Sebastian Prodl, giunti a Udine nel corso della sessione invernale di calciomercato, sono stati presentati alla stampa. Prima di lasciare spazio alle domande dei giornalisti, il Responsabile dell’Area Tecnica Pierpaolo Marino ha informato che Sebastian Prodl sta recuperando da un precedente infortunio (un’infiammazione al ginocchio) e che sarà nuovamente in condizione di scendere in campo tra 30-45 giorni.
Marvin, la scorsa estate sembrava che dovessi rimanere. Come mai sei tornato a Udine solo a gennaio?
Mi sarebbe piaciuto tornare a vestire la maglia bianconera già a luglio, ma c’erano degli aspetti ancora da chiarire. Ringrazio il Direttore Generale Collavino e il Responsabile Tecnico Marino per avermi dato la possibilità di tornare.
Col mister ultimamente si è parlato molto di un possibile cambio di modulo. Preferisci giocare come laterale nella difesa a 4 o come esterno di un centrocampo a 5?
Normalmente gioco come quinto di centrocampo. Non avrò problemi ad accettare ciò che il mister mi chiederà, pur di aiutare la squadra.
Che ricordi hai della tua prima esperienza a Udine?
L’anno scorso l’Udinese ha avuto dei momenti difficili, ma con la forza del gruppo siamo riusciti a uscirne e a rimanere in serie A.
Come vivrai la competizione con Sema per un posto da titolare sulla corsia di sinistra?
Conosco bene Ken, abbiamo giocato insieme al Watford. Tra noi ci sarà una sana competizione, di quelle che ti spingono ad impegnarti al massimo per migliorare. Mi farò trovare pronto ogni volta in cui sarò chiamato in causa.

Sebastian, ti mancherà il non poter manifestare da subito la tua leaderhip dentro al campo?
Per me è sempre stato un sogno quello di poter giocare in serie A. Già 4-5 anni fa sono stato in contatto con la famiglia Pozzo e inizialmente abbiamo deciso di intraprendere un percorso al Watford. Le mie prime impressioni sul calcio italiano – molto positive – le ho avute nel 2009, quando giocavo al Werder Brema e c’è stato il confronto con l’Udinese ai quarti di finali di Coppa Uefa. Sono felice che ora questo sogno si sia realizzato e non vedo l’ora di iniziare questa sfida, sperando di recuperare in fretta dall’infortunio.
Quali sono i tuoi punti di forza?
Sono un difensore centrale, mi piace organizzare il gioco ma anche comunicare con la squadra. Mi è subito piaciuta l’atmosfera che si respira all’interno dello spogliatoio e sono pronto a dare il mio contributo dentro e fuori dal campo.