Colpo Udinese: battuta a sorpresa la Roma. Decide De Paul

UDINESE-ROMA 1-0  (9’ De Paul)

UDINESE – Musso, Ekong, Nuytinck, Samir (25’ s.t. Pezzella), Ter Avest, Fofana, Behrami, Mandragora, Stryger, Pussetto (49’ s.t. D’Alessandro), De Paul (34’ s.t. Machis). All. Nicola. A disposizione: Scuffet, Coulibaly, Lasagna, Micin, Nicolas, Opoku, Pontisso, Vizeu

ROMA – Mirante, Santon, Fazio, Jesus, Kolarov, Cristante, Nzonzi, Kluivert (20’ s.t. Under), Pellegrini Lo. (34’ s.t. Zaniolo), El Shaarawy, Schick (26’ s.t. Dzeko). All. Di Francesco. A disposizione: Fuzato, Coric, Florenzi, Karsdorp, Marcano, Pellegrini Lu.

Ammoniti: De Paul, Behrami

LA CRONACA – Esordio con il botto per Davide Nicola sulla panchina bianconera, che ottiene lo scalpo di una delle favorite per la corsa alla Champion’s League e ottiene così tre punti di fondamentale importanza in chiave salvezza. Il neo mister bianconero preferisce negli undici iniziali Pussetto a Lasagna per l’attacco bianconero supportato da De Paul. Scelta che si rivelerà decisiva. Ritornano titolari Ekong e Nuytinck in difesa mentre viene confermato Musso fra i pali.  Nella Roma riposo per Dzeko al quale, almeno in avvio, gli è preferito Schick.

Inizio accorto degli uomini in bianconero, molto corti e pronti a colpire con le ripartenze, nella prima delle quali Mirante in anticipo allontana su De Paul al 16’. Ci prova El Shaarawy tre minuti dopo da fuori area ma la palla è abbondantemente alta. Pochi gli spazi lasciati dai bianconeri agli avversari che non permettono alcun tentativo agli ospiti in questo scorcio iniziale di partita.

Al 26’ Fofana vince un contrasto a centrocampo e suggerisce immediatamente per De Paul che si rende pericoloso con la complicità di un colpo di tacco di Santon. Passano due minuti e Pussetto estirpa un pallone a Cristante nella propria metà campo e ispira Mandragora il cui cross di ritorno in piena area è deviato sul fondo dal nostro numero 23.

Alla mezz’ora il sempre presente De Paul si procura un calcio di punizione sulla tre quarti, sullo sviluppo la rasoiata di Behrami si spegne di pochissimo sul fondo. Prima vera risposta della Roma al 32’ con una staffilata di Kolarov allungata in angolo da Musso. Schick pericoloso di testa su corner di Kolarov al 35’ ma il numero uno friulano risponde ancora presente.

Fallo di Samir su Kluivert al 40’ all’altezza della bandierina del calcio d’angolo: calcia lo specialista Kolarov direttamente sul primo palo, ma Musso recupera la posizione e devia in calcio d’angolo. Finisce il primo tempo dopo un minuto di recupero con l’Udinese propositiva che ha dimostrato di saper tenere testa ai giallorossi gestendo l’incontro senza grossi patemi.

La partita ricomincia con gli stessi undici iniziali per entrambe le squadre. Prima folata offensiva di marca romanista dopo 8 minuti con un diagonale sinistro di Kolarov controllato da Musso sul fondo. Fuoco di paglia perché il palcoscenico è dell’Udinese che poco dopo passa in vantaggio: tacco di Pussetto per De Paul che parte in profondità e non appena superato il vertice sinistro dell’area calcia sicuro a rete battendo Mirante sul cui tiro non può nulla. Udinese 1, Roma 0!

Al 12’ pericolo in area bianconera: spiovente da calcio d’angolo per Nzonzi che sale più in alto di tutti sul palo più lontano ma la sua conclusione di testa si spegne sul fondo. Sale la Roma che si ripete un minuto dopo con un rasoterra di Lorenzo Pellegrini bloccato a terra in totale sicurezza da Musso.

L’Udinese raddoppierebbe al 17’ con Pussetto che riceve un assist di de Paul dalle retrovie, controlla con il petto e segna con un pregevole sombrero su Mirante. Il direttore di gara Fabbri però vuole rivedere l’azione alla Var e successivamente annulla la rete per un tocco con il braccio di Pussetto nel momento del controllo del pallone.

Al 31’ nuovamente pericolosa l’Udinese su contropiede di Fofana che però sbaglia l’ultimo passaggio per Pussetto. Si supera Musso un minuto dopo su una conclusione volante di Lorenzo Pellegrini dal limite dell’area. Ancora Udinese al 36’ con Pezzella che riesce a recuperare un pallone dal fallo laterale e serve successivamente Pussetto con un cross lungo che l’attaccante argentino devia di poco sul fondo pur disturbato nella circostanza da Fazio.

Pericolosa la Roma al 43’ con El Shaarawy che recupera una sponda di Dzeko e calcia al volo verso Musso che blocca senza problemi il pallone. Ancora pericolo sull’asse El Shaarawy – Dzeko con quest’ultimo che devia a rete centralmente, ma ancora una volta l’estremo difensore è attento e risponde presente. Contropiede innescato da Machis nel primo dei sei minuti di recupero decretati dall’arbitro che allarga per Mandragora la cui conclusione è alta di poco.

Machis ha l’opportunità di chiudere la partita al 94’ ma il suo destro è respinto da Mirante in uscita. Nei minuti finali da segnalare un assedio della Roma completamente infruttuoso. L’Udinese vince con estremo merito regalando ai tifosi tre punti di fondamentale importanza per il prosieguo del campionato.