Coppa Italia – Udinese-Sudtirol: 3-1 nel segno di Mandragora

UDINESE-SUDTIROL 3-1 (4’st Lasagna (U), 22′ Morosini (S), 25’st Mandragora (U), 43’st Mandragora (U))

UDINESE  (3-5-2) Musso; Opoku, Ekong, Samir; Larsen, Fofana (23’Becao), Jajalo, Mandragora, Pussetto (23’st Nestorovski); Lasagna, De Paul (43’st Barak).
A disposizione: Nicolas, Perisan, Nuytinck, Sierralta, Walace, Balic, Ingelsson, Matos, Teodorczyk. All. Tudor
SUDTIROL (4-3-3) Cucchietti; Ierardi (39’st Romero), Vinetot, Polak, Fabbri; Tait, Berardocco, Morosini; Casiraghi (15’st Petrella), Mazzocchi, Turchetta (30’st Rover).
A disposizione: Taliento, Gatto, Davi, Rover, Grbic, Alari, Trovade. All. Vecchi

Arbitro: Aureliano

Bella prova dell’Udinese che batte 3-1 il Sudtirol e prosegue il suo cammino in Coppa Italia. La squadra ha mostrato personalità nel gioco, nella gestione della partita e messo in evidenza un Mandragora in grande spolvero autore di due reti.

Igor Tudor sceglie il 3-5-2 con Musso tra i pali, difesa a tre con Opoku, Ekong, Samir; in mezzo al campo Fofana, Jajalo, Mandragora, Stryger Larsen esterno a destra, mentre Pussetto sulla sinistra, in attacco De Paul e Lasagna. L’Udinese ha un buon impatto sulla partita e gestisce al meglio il possesso palla. Al 14′ è Jajalo a scaldare le mani di Cucchietti costretto alla deviazione in angolo. Il Sudtirol riparte con rapidità e al 18′ Casiraghi prima ci prova dalla distanza, ma la conclusione va alta sulla traversa poi al 23′ è Fabbri a calciare nello specchio della porta. Musso è attento e para senza problema.

Al 26′ grande occasione per l’Udinese. Palla invitante su punizione di Mandragora al centro, la difesa avversaria respinge fuori dall’area di rigore, arriva Jajalo che di prima intenzione calcia al volo e conclusione che si spegne vicino al palo alla sinistra di Cucchietti. E’ ancora Mandragora a spingere i bianconeri, il tiro di sinistro mette i brividi a Cucchietti. Minuto numero 32. Grande giocata di De Paul dai 25 metri, palla alta sulla traversa. L’Udinese è padrona del campo, pressa bene e al 35′ Lasagna sfrutta un errore di Polak, serve De Paul che viene anticipato da Fabbri in extremis.

E’ un buon momento per i ragazzi di Tudor che sfiorano il vantaggio in altre due circostanze. Al 37′ Pussetto si porta a spasso i difensori avversari e poi dai sedici metri calibra un tiro a giro che lambisce il palo, mentre al 43′ azione corale sull’asse De Paul-Fofana, cross in mezzo all’area di rigore per l’accorrente Mandragora che non trova il timing giusto per battere a rete.

Nella ripresa dopo 4′ Udinese subito n vantaggio. De Paul è chirurgico nel servire in verticale Lasagna che palla al piede in area di rigore insacca sotto l’incrocio dei pali per l’1-0. Al 7′ Mandragora, da punizione scodella in area per la testa di Samir, la palla si alza sulla traversa. Due minuti più tardi Fofana si libera benissimo di Berardocco e calcia in porta senza trovare la rete. Ancora Fofana protagonista al 12′. Recupera palla, si invola verso la porta ma la conclusione non trova lo specchio della porta. Al 16′ grande occasione per il Sudtirol. Traversone di Fabbri per Casiraghi che di testa colpisce il palo, poi sulla ribattuta Mazzocchi non trova la giusta coordinazione per calciare a rete.

Al 22′ il pareggio degli ospiti. Morosini tira di prima intenzione con il destro e palla che si infila all’angolino alla sinistra di Musso. E’ 1-1. Al 26′ bianconeri di nuovo in vantaggio. Mandragora servito da Opoku insacca con tiro preciso da dentro l’area di rigore. L’Udinese gestisce bene il risultato e al 43′ Mandragora chiude la partita con un tiro di sinistro che supera Cucchietti. E’ 3-1!