Doppio Dybala: l’Udinese cede il passo alla Juventus

Foto Petrussi

JUVENTUS-UDINESE 2-0  (20’ Dybala; 49’ Dybala)

JUVENTUS – Szczesny, De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah, Khedira (17’ s.t. Matuidi), Marchisio, Sturaro, D. Costa (43’ Bentancur), Higuain (28’ s.t. Mandzukic), Dybala. All. Allegri. A disposizione: Buffon, Del Favero, Benatia, Pjanic, Barzagli, Howedes

UDINESE – Bizzarri, Nuytinck, Angella, Samir, Widmer, Fofana, Behrami (30’ s.t. De Paul), Barak (24’ s.t. Balic), Adnan, M. Lopez (15’ s.t. Perica), Jankto. All. Oddo. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Zampano, Ingelsson, Pontisso, Hallfredsson, Pezzella

Ammoniti: Chiellini, Angella, Perica

Arbitro: Giacomelli di Trieste

LA CRONACA – Niente da fare per l’Udinese contro la Juventus a trazione argentina. Nel complesso dei 90 minuti i bianconeri friulani dimostrano compattezza ma escono sconfitti dallo Stadium per un’invenzione di Dybala su punizione e da una sua combinazione con Higuain. Mister Oddo propone Maxi Lopez dal primo minuto assistito da Jankto sulla trequarti. Nel centrocampo a cinque giostrano Behrami, Fofana, Barak e Widmer, mentre la difesa è affidata a Nuytinck, Angella e Samir. Prima della partita il ricordo di Davide Astori con il minuto di silenzio durante il quale riecheggiano le note della canzone “Le Rondini” di Lucio Dalla.

Inizia l’incontro e Chiellini si prende subito un cartellino giallo per un brutto fallo su Jankto in corrispondenza del lato corto dell’area di rigore; calcia Adnan ma Szczesny si supera allungando la palla in calcio d’angolo. Tre minuti dopo ci prova Fofana da fuori area ma il suo tiro finisce alto. Al 20’ il momento che cambia la partita: punizione dal limite dell’area per un atterramento di Higuin da parte di Angella, la calcia Paulo Dybala dando al pallone una traiettoria sulla quale Bizzarri non può nulla.

L’Udinese non si arrende e Widmer al 27’ si guadagna un calcio d’angolo al termine di un’azione personale. Nel minuto 37 l’azione che potrebbe chiudere l’incontro: Dybala cade dopo un contrasto con Angella in area di rigore: l’arbitro Giacomelli propende per il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Higuain, ma Bizzarri si supera intuendo la traiettoria dell’argentino e deviando così in angolo quella che poteva essere l’occasione del 2-0. Al 42’ Juventus nuovamente pericolosa su calcio piazzato di Dybala sul quale si tuffa Chiellini, ma la sua conclusione finisce alta.

La ripresa inizia con il raddoppio dei piemontesi: Higuain riceve palla sulla trequarti, la protegge per poi consegnarla all’accorrente Dybala che con un diagonale batte un incolpevole Bizzarri. Subito dopo ci provano in sequenza Adnan in azione solitaria da lontano e Jankto su perfetto suggerimento di Maxi Lopez senza la giusta fortuna in entrambe le circostanze.

Mister Oddo prova a cambiare ritmo alla partita inserendo Perica per l’argentino e Balic per Barak. Proprio dai piedi del neoentrato croato nasce una ghiotta occasione per l’Udinese al 35’ che sfiora il palo poco dopo un altro grande intervento di Bizzarri su Dybala a negargli il 3-0. Nei minuti finali ci provano ancora Dybala e Sturaro ma Bizzarri risponde presente e fissa il risultato sul 2-0 per la Juventus. (Fonte Udinese.it)