L’Udinese stende il Bologna. Nicola: “Vittoria fondamentale”

UDINESE-BOLOGNA 2-1  (24’ De Paul su rigore, al 39’ Palacio; nel secondo tempo al 34’ Pussetto )

UDINESE – Musso, De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck, Zeegelaar, Stryger, Mandragora, Ter Avest (30’ s.t. Sandro), De Paul, Pussetto (42’ s.t. Lasagna), Okaka (45’ s.t. Teodorczyk). All. Nicola A disposizione: Nicolas, Perisan, Opoku, Ingelsson, Micin, Wilmot, Bocic

BOLOGNA – Skorupski, Mbaye, Lyanco, Danilo, Dijks, Poli (20’ s.t. Donsah), Dzemaili (30’ s.t. Nagy), Orsolini, Soriano (35’ s.t. Sansone), Palacio, Santander. All. Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Gonzalez, Krejci, Mattiello, Helander, Edera, Svanberg, Calabresi, Falcinelli

Vittoria sofferta ma importantissima in chiave salvezza per l’Udinese che stende per 2-1 il Bologna incrementando i punti di vantaggio sulla diretta concorrente. A segno De Paul su rigore e Pussetto. In mezzo la rete del momentaneo pari firmata da Palacio.

Ecco il commento del tecnico Davide Nicola: “Quella di oggi è stata una vittoria importante e siamo molto orgogliosi di aver trasportato il nostro pubblico, che già ci aveva sostenuto durante la rifinitura di venerdì. La squadra sta acquisendo la giusta mentalità, i ragazzi hanno lavorato bene nelle ultime due settimane e ognuno sa di potere e dovere dare il proprio contributo. Oggi abbiamo acquistato punti molto importanti che, se non fossero arrivati, ci avrebbero fatto giocare le prossime partite con uno stato mentale non adeguato“.

Sono contento di come ha giocato oggi Pussetto – continua Nicola -, ma i miei complimenti vanno a tutta la squadra: per un allenatore non c’è differenza tra chi gioca 90 o 5 minuti, non conta il singolo giocatore ma sentirsi parte di una squadra e i ragazzi stanno dimostrando di essere sulla strada giusta. Siamo consapevoli che la prossima partita è fuori casa e sappiamo bene chi affronteremo, ma la nostra motivazione deve essere sempre quella di continuare a lavorare bene e voler crescere“.