Serie A in crisi. Agnelli: “Bisogna ridurre il numero delle squadre”

Andrea Agnelli, presidente della Juventus

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Andrea Agnelli, presidente della Juventus, invoca un pronto intervento che porti ad una riforma dei calendari e del format dei tornei nazionali, per rivitalizzare il campionato italiano in evidente declino.

“Molte nazioni hanno vissuto un declino calcistico – commenta Agnelli -, ma nessuna ha avuto un crollo così veloce. Siamo in presenza di un tracollo strutturale che non può essere spiegato solamente con la crisi economica”.

“Occorrono la riforma dei campionati – prosegue Agnelli -, del numero delle squadre professionistiche e del settore giovanile, la riforma dello status del professionista sportivo, la riforma della legge Melandri. Altro punto fondamentale è la tutela dei marchi, è necessaria anche una legge sugli impianti sportivi e la riforma della giustizia sportiva che non può trattare investimenti da milioni di euro come le liti da piccolo circolo sportivo “.