Serie A – L’Udinese passa 2-0 in casa col Sassuolo

UDINESE – SASSUOLO: 2-0 (42’ Llorente, 93’ Pereyra) 

Udinese (3-5-1-1): Musso; Bonifazi (86’ Becao), De Maio, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan (73’ Makengo), Walace, Stryger Larsen; Pereyra; Llorente (86’ Nestorovski). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Samir, Okaka, Deulofeu, Braaf, Micin, Forestieri, Zeegelaar. Allenatore: Gotti 

Sassuolo (3-4-2-1): Consigli; Ayhan (65’ Defrel), Marlon, Ferrari; Toljan, Lopez (78’ Obiang), Locatelli, Kyriakopoulos; Berardi, Traore (46’ Djuricic); Raspadori (46’ Caputo). A disposizione: Pegolo, Turati, Magnanelli, Rogerio, Peluso, Muldur, Haraslin, Oddei. Allenatore: De Zerbi 

Arbitro: Maggioni di Lecco

Ammoniti: De Paul

La cronaca – È finita 2-0 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Sassuolo, valida per la 26^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti cambia qualcosa rispetto alla sfida infrasettimanale contro il Milan e davanti punta su Llorente, supportato da Pereyra sulla trequarti. In mezzo al campo torna Walace e sull’out di sinistra c’è Stryger Larsen dal primo minuto, mentre in difesa De Maio sostituisce Becao. Dall’altra parte De Zerbi si affida all’unica punta Raspadori, supportato da Berardi e Traorè. La prima occasione dell’incontro arriva al 16’ quando Kyriakopoulos impegna Musso con un tocco da distanza ravvicinata sul traversone di Berardi. Il numero uno bianconero è bravo nella copertura del suo palo e con il corpo respinge il tentativo dell’esterno ospite. Al 25’ Stryger Larsen ci prova con un potente e preciso piazzato dal vertice dell’area di rigore, impegnando non poco Consigli che in tuffo alza il pallone sopra la traversa e sventa il pericolo.

Al 28’ una precisa verticalizzazione di De Paul mette in moto Llorente che di prima intenzione tenta la zampata di destro da buona posizione. Il riflesso di Consigli ancora una volta è decisivo e con un intervento provvidenziale nega allo spagnolo la gioia del gol. Al 34’ ci prova anche Walace con la botta di prima su un pallone ribattuto dalla difesa neroverde sul cross di De Paul, la conclusione è potente ma leggermente imprecisa e la sfera termina di poco alta oltre la traversa. Al 42’ l’Udinese trova il gol del vantaggio con Fernando Llorente. Il centravanti spagnolo è bravissimo a sfruttare un preciso traversone dalla trequarti di Molina e con un leggero tocco di destro scavalca Consigli gonfiando la rete per il gol dell’1-0.

Al 65’ De Paul ci prova con un pregevole colpo di esterno collo al volo su un pallone ribattuto dalla difesa neroverde. La conclusione ha i giri giusti ed è ben indirizzata ma, a Consigli ampiamente battuto, l’incrocio dei pali frena la corsa del pallone e nega al capitano il gol del raddoppio. Al 71’ Berardi recupera un pallone all’altezza della trequarti bianconera e si invola verso la porta rientrando sul sinistro e tentando la conclusione dal limite. Il tiro del capitano ospite è però mal calibrato e termina largamente a lato. Al 75’ Bonifazi tenta la conclusione di testa da buona posizione ma l’impatto con il pallone non è dei migliori e il tentativo si spegne oltre la traversa.

All’87 è ancora Stryger Larsen ad impegnare Consigli con un gran tiro a giro da poco fuori l’area di rigore ma l’estremo difensore neroverde è attento e in tuffo devia in corner. All’89’ ci prova Djuricic con un potente destro dal limite ma Musso con un grande riflesso sventa il pericolo a con la manona destra aperta. Al 93’ l’Udinese trova il gol del raddoppio con Pereyra. Il numero 37 bianconero è freddo nel ribadire in rete un pallone delizioso servitogli da De Paul nel cuore dell’area di rigore, punendo Consigli per il gol del definitivo 2-0. Quarto risultato utile consecutivo e 8 punti nelle ultime 4 gare per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 20.45 di sabato al Marassi di Genova contro il Genoa. (Fonte Udinese.it)