Serie A – L’Udinese strappa un pari con la Juve

UDINESE – JUVENTUS: 2-2 (2’ Dybala, 23’ Cuadrado, 51’ Pereyra, 83’ Deulofeu) 

Udinese (3-5-1-1): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir (93’ Zeegelaar); Molina, Arslan (80’ Jajalo), Walace, Makengo (57’ Deulofeu), Udogie (57’ Stryger Larsen); Pereyra; Pussetto (80’ Okaka). A disposizione: Padelli, Scuffet, Cristo Gonzalez, Palumbo, Samardzic, Ianesi, De Maio. Allenatore: Gotti 

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (74’ Chiesa), Bentancur (90’ Locatelli), Ramsey (60’ Chiellini), Bernardeschi (60’ Kulusevski); Morata (60’ Ronaldo), Dybala. A disposizione: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Pellegrini, Kaio Jorge, Rugani, Ranocchia. Allenatore: Allegri 

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Ammoniti: Walace, Szczesny, Kulusevski

LA CRONACA – È finita 2-2 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Juventus, valida per la 1^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti si presenta alla gara inaugurale della nuova Serie A con il 3-5-1-1 visto spesso sul finire dello scorso campionato con Pussetto come riferimento offensivo, mentre Pereyra offre supporto alle sue spalle. In mezzo al campo esordio per Udogie, così come per Silvestri tra i pali. Dall’altra parte Allegri si affida al tandem offensivo formato da Morata e Dybala, out Cristiano Ronaldo. Al 2’ la Juventus trova il gol del vantaggio con Dybala. L’argentino supera Silvestri con un tocco di sinistro dal limite dell’area di porta che si infila sul secondo palo per la rete dello 0-1. Al 9’ l’Udinese prova a rispondere con Pussetto che, dopo un pregevole scambio veloce con Pereyra, tenta la botta di prima intenzione dal limite. La conclusione è nello specchio ma non sufficientemente angolata per sorprendere Szczesny. Al 23’ gli ospiti trovano il raddoppio con l’ex Cuadrado. Il colombiano supera Nuytinck con una serie di dribbling e da posizione defilata batte Silvestri con un diagonale destro. Al 30’ ci prova Morata con un piazzato destro da poco dentro l’area di rigore, la conclusione è però mal indirizzata e il pallone termina ampiamente sul fondo. Al 47’ l’ultima occasione della prima frazione di gara è per Morata che da posizione defilata sulla sinistra prova a sorprendere Silvestri sul primo palo, il pallone però gonfia l’esterno della rete.

Nella ripresa al 50’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore dell’Udinese per il fallo di Szczesny in uscita su Arslan. Sul dischetto si presenta Pereyra che con il destro spiazza il numero uno ospite e dimezza lo svantaggio con il gol dell’1-2.  Al 54’ è ancora Morata a tentare la fortuna con un colpo di testa dal cuore dell’area di rigore sul traversone di Alex Sandro. La conclusione è ben indirizzata ma impatta contro il palo e l’occasione sfuma. Al 66’ è Bentancur a tentare la botta da fuori di prima intenzione ma ancora una volta il palo salva Silvestri e il risultato non cambia. Al 71’ ci prova il neo entrato Deulofeu con un piazzato di destro dal limite dell’area di rigore ma l’estremo difensore juventino neutralizza la sfera. All’83’ l’Udinese trova il gol del pareggio con Gerard Deulofeu. Il numero 10 bianconero è bravo a mantenere alta la pressione su Szczesny che, pressato anche da Okaka, regala clamorosamente il pallone allo spagnolo in mezzo all’area. La porta è completamente sguarnita e Deulofeu deve solo spingere in rete la sfera che vale il 2-2 finale. Meritato pareggio alla prima di campionato contro un avversario di spessore per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 18.30 di venerdì alla Dacia Arena contro il Venezia. (Fonte Udinese.it)