Serie A – Pareggio tra Udinese e Verona

UDINESE – HELLAS VERONA: 1-1 (3’ Success, 82’ Barak) 

Udinese (3-4-2-1): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina (85’ Samardzic) Arslan (68’ Makengo), Walace, Udogie (85’ Soppy); Pereyra, Success (62’ Stryger Larsen; Beto. A disposizione: Padelli, Carnelos, Perez, Zeegelaar, Jajalo, Nestorovski, Forestieri, De Maio. Allenatore: Gotti 

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini (46’ Dawidowicz), Magnani, Sutalo (73’ Ilic); Faraoni, Veoso, Hongla (46’ Lazovic), Tameze; Lasagna (46’ Caprari), Barak; Kalinic (66’ Simeone). A disposizione: Pandur, Berardi, Cetin, Cancellieri, Ruegg, Gunter, Bessa. Allenatore: Tudor 

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido

La cronaca – È finita 1-1 la sfida della Dacia Arena tra Udinese ed Hellas Verona, valida per la 10^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti cambia qualcosa rispetto all’ultima sfida di campionato e dal primo minuto propone per l’attacco un trio inedito formato da Pereyra, Success e Beto, con i primi due in posizione più arretrata per dare supporto al portoghese. Dall’altra parte Tudor con un modulo speculare si affida all’unica punta Kalinic, supportato da Lasagna e Barak. Pronti, via, e al 3’ l’Udinese trova subito il gol del vantaggio con Success. Il numero 7 bianconero è bravo a recuperare un prezioso pallone sulla trequarti e portarsi al tiro dal limite dell’area di rigore, il suo destro a giro non lascia poi scampo a Montipò che può solo capitolare per il gol dell’1-0. Al 23’ ci prova Walace con un potente destro dal limite ma la sua conclusione viene deviata da un uomo della retroguardia ospite e il palllone termina di poco a lato della porta gialloblu.

Al 33’ Beto salta più in alto di tutti e raccoglie di testa il traversone di Molina dalla bandierina, la sua incornata però colpisce in pieno la parte esterna del palo e l’occasione sfuma con Montipò che ringrazia il legno. Al 42’ la veloce combinazione Success-Beto lancia il portoghese verso la porta gialloblu. Vinto il duello fisico e atletico con Magnani, Beto si porta a tu per tu con Montipò ma la sua conclusione da posizione defilata viene neutralizzata dal numero uno ospite, attento nell’occasione.

Nella ripresa al 55’ è Veloso a tentare la battuta dalla distanza con un sinistro di prima intenzione dei 20 metri, la sua conclusione però è totalmente sbilenca e il pallone termina in curva. Al 60’ ci prova Molina con un tentativo al volo dal cuore dell’area di rigore dopo lo scambio vincente con Beto al limite. La conclusione dell’esterno argentino è coraggiosa ma mal calibrata e la sfera termina alta oltre la traversa. Al 76’ Pereyra prova a fare tutto da solo e si rende protagonista di una pregevole azione in solitaria che lo porta all’altezza del limite dell’area. Dai 20 metri l’argentino lascia partire il suo destro a giro sul palo più lontano ma Montipò in tuffo devia in calcio d’angolo e l’occasione sfuma.

Al 82’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore dell’Hellas Verona per il fallo di Becao su Barak. Sul dischetto si presenta lo stesso Barak che spiazza Silvestri per il gol dell’1-1. Quarto pareggio consecutivo nonostante una prestazione superiore agli avversari da parte degli uomini di mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 12.30 di domenica al San Siro di Milano contro l’Inter. (Fonte Udinese.it)