Serie A – Pirotecnico pari tra Lazio e Udinese

LAZIO – UDINESE: 4-4 (17’ Beto, 32’ Beto, 34’ Immobile, 44’ Molina, 50’ Pedro, 56’ Milinkovic Savic, 82’ Acerbi, 99’ Arslan) 

Lazio (4-3-3): Reina; Lazzari, Patric, Acerbi, Hysaj; Milinkovic Savic, Cataldi (78’ Zaccagni), Luis Alberto (64’ Basic); Pedro, Immobile, Felipe Anderson (59’ Radu). A disposizione: Strakosha, Adamonis, Escalante, Leiva, Akpa Akpro, Vavro, Moro, Marusic, Muriqi. Allenatore: Sarri 

Udinese (4-4-2): Silvestri; Perez, Becao (75’ Nuytinck), Samir (87’ Forestieri), Udogie; Molina, Walace, Jajalo (63’ Arslan), Deulofeu (75’ Soppy); Success (63’ Pussetto), Beto. A disposizione: Padelli, Carnelos, Zeegelaar, Makengo, Samardzic, Nestorovski, De Maio. Allenatore: Gotti  

Arbitro: Piccinini di Forlì

Ammoniti: Patric, Immobile, Becao, Molina, Soppy. Al 57’ espulso Patric per doppia ammonizione. Al 69’ espulso Molina per doppia ammonizione. Al 90’+10’ espulso Walace per condotta violenta

LA CRONACA – È finita 4-4 la sfida dello Stadio Olimpico tra Lazio e Udinese, valida per la 15^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti cambia le carte in tavola rispetto alla sfida contro il Genoa e schiera i suoi con un classico 4-4-2, con Beto e Success a guidare l’attacco. In mezzo al campo torna Jajalo al fianco di Walace, mentre Molina e Deulofeu completano la linea di centrocampo. Dall’altra parte Sarri punta tutto sul tridente formato da Pedro, Immobile e Felipe Anderson. Al 9’ il primo tentativo nello specchio della porta è di Milinkovic Savic che dal limite prova il tiro al volo. La conclusione è però del tutto priva di angolazione e termina agevolmente tra le braccia di Silvestri.

Al 17’ l’Udinese passa in vantaggio alla sua prima vera occasione grazie al gol di Beto. Il centravanti bianconero batte Reina con un preciso colpo di testa dai 10 metri sfruttando alla perfezione il cross di Jajalo al termine di una bella azione corale, insaccando il pallone nell’angolino in basso a destra per il gol dello 0-1. Al 32’ grande ripartenza bianconera con Success che vince il duello fisico con Cataldi e con un preciso filtrante serve Beto involatosi verso la porta avversaria. Il portoghese in progressione brucia in velocità Acerbi e Lazzari e, dopo una corsa di 40 metri palla al piede, trova la lucidità per saltare in dribbling Reina in uscita. A quel punto è vita facile per Beto che deve solo depositare il pallone in rete per il gol dello 0-2. Al 34’ la Lazio dimezza lo svantaggio con Immobile. Il capitano biancoceleste supera Silvestri con un facile tap-in sottomisura, mettendo a segno la rete dell’1-2. Al 44’ i bianconeri però trovano nuovamente la via del gol con un’altra fulminea ripartenza. Stavolta è Molina a punire la Lazio con un preciso destro di prima intenzione dal cuore dell’area di rigore, sull’assist di Deulofeu penetrato dalla destra, gonfiando la rete per il gol dell’1-3.

Nella ripresa al 50’ la Lazio trova la seconda rete con Pedro. Il numero 9 biancoceleste supera Silvestri con un potente destro da poco dentro l’area di rigore sull’assist di Immobile, insaccando per la rete del 2-3. Al 56’ i padroni di casa segnano il gol del pareggio con Milinkovic Savic. Il centrocampista serbo trova la rete con un potente piazzato dalla distanza sfruttando l’errore in fase di disimpegno di Deulofeu per il gol del 3-3. Al 77’ ci prova Pedro con un destro al volo dal limite sulla sponda di Milinkovic Savic. La conclusione è ben calibrata ma manca di precisione e la sfera termina a lato della porta difesa da Silvestri. Al minuto numero 82 la Lazio passa in vantaggio con il gol di Acerbi. Il centrale difensivo biancoceleste supera Silvestri con un colpo di testa dal centro dell’area di rigore che si infila in rete per il 4-3.

Al 99’ l’Udinese trova nuovamente il pareggio con il gol di Arslan. Il centrocampista turco sfrutta alla grande l’intelligente passaggio all’indietro di Forestieri da calcio di punizione e con un gran destro dal limite batte Reina insaccando nell’angolo in alto a destro per il gol del 4-4 finale. Uno scontro al cardiopalma vede gli uomini di Gotti strappare un pareggio all’ultimo nonostante il vantaggio all’intervallo, con il prossimo impegno che è in programma per lunedì alle 18.30 alla Dacia Arena contro l’Empoli. (Fonte Udinese.it)