Serie A – Udinese e Parma impattano sul 2-2

PARMA – UDINESE: 2-2 (3’ Cornelius, 32’ Kucka, 64’ Okaka, 80’ Nuytinck) 

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Bani, Gagliolo, Pezzella (79’ Laurini); Hernani (66’ Grassi), Brugman (70’ Cyprien), Kucka; Karamoh (66’ Man), Cornelius, Mihaila (79’ Bruno Alves). A disposizione: Colombi, Iacoponi, Zirkzee, Sohm, Osorio, Brunetta, Busi. Allenatore: D’Aversa 

Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao (46’ Molina), Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan (87’ Makengo), Walace (46’ Nestorovski), Zeegelaar (67’ Ouwejan); Pereyra, Llorente (60’ Okaka). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Makengo, Bonifazi, Braaf, Micin, De Maio. Allenatore: Gotti 

Arbitro: Irrati di Pistoia

Ammoniti: Brugman, Cornelius, Bani, Mihaila, Hernani, Man, Conti, Zeegelaar, Musso, Pereyra

LA CRONACA – È finita 2-2 la sfida del Tardini tra Parma e Udinese, valida per la 23^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti deve fare a meno dell’infortunato Deulofeu e là davanti si affida al solo Llorente, supportato da Pereyra in posizione più avanzata del solito. Centrocampo confermato rispetto alla sfida contro la Roma mentre dietro c’è Becao dal primo minuto. Dall’altra parte D’Aversa punta sul tridente formato da Karamoh, Cornelius e Mihaila. Al 3’ il Parma trova subito il gol del vantaggio con Cornelius. Il centravanti danese supera Musso con un colpo di testa da due passi sul traversone di Pezzella dalla sinistra.

Al 14’ ci riprova Cornelius con un altro colpo di testa in un’azione molto simile a quella del gol ma questa volta un grande intervento di Musso scongiura la rete. Al 17’ risponde l’Udinese con Zeegelaar che ha un’ottima occasione da pochi metri ma la conclusione di destro al volo termina alta sopra la traversa. Al 31’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore del Parma per un fallo in area di Becao su Mihaila. Sul dischetto si presenta Kucka, che con il destro batte Musso per il gol del 2-0. Al 45’ ci prova anche Mihaila con un destro da posizione defilata ma Musso respinge con un intervento di grande istinto.

Nella ripresa al 55’ è nuovamente Mihaila a presentarsi a tu per tu con Musso ma i tempi giusti del portiere bianconero nell’uscita impediscono all’attaccante di calciare al meglio. Al 64’ l’Udinese dimezza lo svantaggio grazie al gol del neo-entrato Okaka. Il centravanti bianconero trova una bella incornata sull’eccezionale cross di capitan De Paul dalla trequarti, battendo Sepe per il gol del 2-1. Al 68’ Pereyra ha una buona occasione su un pallone vagante per calciare in porta dal limite ma la sua conclusione manca di potenza e precisione, terminando facilmente tra le braccia del portiere gialloblu in presa bassa.

All’80’ l’Udinese riesce a trovare il pareggio con un altro gol di testa, stavolta di Nuytinck. L’olandese supera Sepe con una poderosa incornata sul primo palo sul grande cross di Ouwejan dalla distanza, gonfiando la rete per il gol del 2-2. All’87’ ci prova di testa anche Nestorovski su un altro traversone di Ouwejan. Leggermente imprecisa, la conclusione si spegne a lato. Pareggio in rimonta che muove la classifica e porta a 25 i punti raccolti sinora dagli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 15 di domenica alla Dacia Arena tra Udinese e Fiorentina. (Fonte Udinese.it)