Serie A – Udinese, niente colpaccio col Milan

MILAN – UDINESE: 1-1 (68’ Becao, 96’ Kessie) 

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Kalulu (63’ Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Tonali (46’Meitè), Kessie; Castillejo (75’ Saelemaekers), Diaz (63’ Hauge), Rebic; Leao. A disposizione: Tatarusanu, A.Donnarumma, Dalot, Tomori, Krunic, Gabbia. Allenatore: Pioli 

Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan (71’ Walace), Makengo (56’ Llorente), Zeegelaar (71’ Stryger Larsen); Pereyra (82’ Samir), Nestorovski. A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Okaka, Braaf, Micin, De Maio, Deulofeu. Allenatore: Gotti 

Arbitro: Massa di Imperia

Ammoniti: Rebic, Hernandez, Romagnoli, Zeegelaar

È finita 1-1 la sfida di San Siro tra Milan e Udinese, valida per la 25^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti premia il match-winner della sfida contro la Fiorentina e nel reparto offensivo si affida nuovamente a Nestorovski, questa volta con il supporto di Pereyra più avanzato sulla trequarti. In mezzo al campo c’è ancora Makengo, mentre si rivede dal primo minuto Arslan. Dall’altra parte Pioli si affida all’unica punta Leao, supportato da Castillejo, Diaz e Rebic. La prima occasione del match arriva solamente al 19’ quando Brahim Diaz tenta la botta a giro dal limite dopo essere rientrato sul destro. Ben indirizzato ma poco potente, Musso fa sua la sfera in tuffo. Al 22’ Nestorovski non trova compagni liberi e da grande distanza libera il sinistro al volo, la conclusione però è completamente imprecisa e il pallone termina ampiamente oltre la traversa. Al 38’ ci prova Leao con una rovesciata in piena area di rigore su un pallone vagante respinto dalla difesa bianconera. Il tentativo del brasiliano è centrale e poco potente e Musso abbranca in presa. Al 39’ Castillejo penetra centralmente con una serie di dribbling e da poco dentro l’area lascia partire il destro ad incrociare, Musso ancora una volta è attento e respinge con i piedi.

Nella ripresa al 48’ l’Udinese ha una clamorosa occasione sul retropassaggio sbagliato da Hernandez con Pereyra che intercetta il pallone e dal fondo scodella al centro per Nestorovski. Il centravanti bianconero da due passi colpisce il pallone di testa ma Romagnoli respinge il tentativo con un provvidenziale intervento sulla linea di porta, negando al macedone la gioia del gol. Al 52’ ci prova Meitè con un colpo di testa da distanza ravvicinata ma Musso è reattivo e con le mani aperte respinge la conclusione del centrocampista avversario. Al 68’ l’Udinese trova il gol del vantaggio con Becao. Il difensore brasiliano salta più in alto di tutti sul traversone di De Paul dalla bandierina e con un colpo di testa da distanza ravvicinata batte un Donnarumma tutt’altro che reattivo nella respinta, gonfiando la rete per il gol dello 0-1 bianconero. Al 78’ ci prova di testa anche Leao sul cross di Calabria dalla destra ma la sua conclusione manca sia di potenza che di precisione, spegnendosi lentamente a lato della porta di Musso. Al 96’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore del Milan per un tocco di mano in area di Stryger Larsen. Sul dischetto si presenta Kessie che spiazza Musso e insacca per il gol dell’1-1 finale.

Terzo risultato utile consecutivo per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 18 di sabato alla Dacia Arena contro il Sassuolo. (Fonte Udinese.it)