Serie A – Udinese, pari pirotecnico contro la Sampdoria

SAMPDORIA – UDINESE: 3-3 (15’ Pereyra, 24’ Stryger Larsen (AG), 43’ Beto, 48’ Quagliarella, 69’ Candreva, 82’ Forestieri) 

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Silva (72’ Ekdal), Damsgaard (72’ Askildsen); Caputo, Quagliarella. A disposizione: Falcone, Ravaglia, Chabot, Torregrossa, Ciervo, Depaoli, Dragusin, Ferrari, Murru, Trimboli. Allenatore: D’Aversa 

Udinese (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir (79’ Forestieri); Stryger Larsen (79’ Soppy), Pereyra, Walace, Makengo (79’ Samardzic), Udogie (59’ Molina); Beto, Deulofeu (50’ Arslan). A disposizione: Padelli, Piana, Zeegelaar, Jajalo, Pussetto, De Maio. Allenatore: Gotti 

Arbitro: Orsato di Schio

Ammoniti: Askildsen, Thorsby, Bereszynski, Ekdal, Silvestri, Pereyra, Samir, Forestieri

LA CRONACA – È finita 3-3 la sfida del Marassi tra Sampdoria e Udinese, valida per la 7^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti cambia qualcosa rispetto alla sfida interna contro la Fiorentina e accanto al solito Deulofeu c’è spazio per Beto. In mezzo al campo nuova chance dal primo minuto per Udogie che sostituisce Molina, con Stryger Larsen spostato sulla destra. Dall’altra parte D’Aversa punta tutto su un classico 4-4-2, con la coppia Caputo-Quagliarella a guidare l’attacco. Al 10’ Udogie ha una buona occasione sul sinistro da posizione defilata al limite dell’area di rigore ma la sua conclusione viene prontamente respinta dal numero uno avversario. Al 15’ Deulofeu penetra bene in dribbling dalla sinistra e dal lato corto dell’area di porta serve Pereyra appostato in mezzo all’area. Per il numero 37 bianconero è come un rigore in movimento e con una perfetta esecuzione di prima intenzione batte Audero e spedisce il pallone in fondo al sacco per il gol dello 0-1.

Al 24’ la Sampdoria trova il gol del pareggio. Si tratta di un’autorete di Stryger Larsen che non può nulla sul pallone rimbalzatogli contro dopo aver battuto sulla traversa sul tiro ravvicinato di Candreva. Al 31’ ci prova Adrien Silva con un destro dalla distanza, la conclusione non è angolata ma piuttosto potente e Silvestri deve smanacciare il pallone oltre la traversa. Al 43’ un preciso traversone di Deulofeu dalla bandierina trova la testa di Samir che incorna verso la porta blucerchiata ma trova il palo a portiere ormai battuto. Il pallone respinto dai legni carambola però sui piedi di Beto che da due passi e a porta completamente sguarnita non deve fare altro che depositare in rete per il gol del nuovo vantaggio friulano.

Nella ripresa al 48’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore della Sampdoria per il fallo di Silvestri in uscita su Caputo. Sul dischetto si presenta Quagliarella che spiazza il numero uno bianconero e segna il gol del 2-2. Al 59’ ci prova Arslan con la botta di prima intenzione sull’assist di Makengo, la conclusione dal limite però non è ben calibrata e la sfera termina alta oltre la traversa. Al 69’ la Sampdoria trova il gol del vantaggio con Candreva. Il numero 87 blucerchiato supera Silvestri con un potente destro da distanza siderale per il gol del 3-2.

Al minuto numero 82’ l’Udinese trova il nuovo pareggio con il gol del neo entrato Forestieri. L’attaccante argentino si avventa intelligentemente sul secondo palo sul traversone di Samardzic spizzato da Nuytinck e deposita agevolmente il pallone in fondo al sacco per il gol del 3-3 finale. Secondo pareggio stagionale e serie negativa interrotta per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 15 di domenica 17 ottobre alla Dacia Arena contro il Bologna. (Fonte Udinese.it)