Serie A – Udinese, un punto per la salvezza

I bianconeri tengono testa alla Lazio seconda in classifica e ottengono un pari prezioso

UDINESE – LAZIO           0 – 0

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck (st 38’ Samir); Larsen, De Paul, Jajalo (pt 46’ Walace), Fofana, Sema (st 23’ Ter Avest); Okaka (st 23’ Teodorczyk), Lasagna. Allenatore: Gotti

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luis Felipe (st 29’ Cataldi), Acerbi, Radu (st 6’ Bastos); Lazzari (st 29’ Anderson), Milinkovic Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony (st 6’ Lukaku); Caicedo (st 29’ Adekanye), Immobile. Allenatore: S.Inzaghi

ARBITRO: Abisso di Palermo

NOTE: Ammoniti: Okaka, Caicedo, Luis Felipe, Larsen, Luis Alberto. Recuperi: 2’ e 5’.

Una divisione dei punti preziosa per l’Udinese nella corsa per la salvezza, mentre per la Lazio, che non sa approfittare del mezzo stop della Juventus con il Sassuolo, è una mezza delusione dopo tre sconfitte consecutive. Lazio in costante possesso palla, nel primo tempo, ma incapace di creare grossi problemi a un’Udinese ordinatamente raccolta che si affida al gioco di rimessa con Lasagna e De Paul. Sulla fascia destra Lazzari  mette in mezzo palloni invitanti per Caicedo e Immobile, ben controllati dal tridente difensivo bianconero. Ritmo frenetico, quello laziale, con Musso comunque seriamente impegnato in una sola occasione, al 24’ sul gran tiro di Lazzari da 25 metri e per il resto all’ordinaria amministrazione.

Sul fronte opposto Strakosha smanaccia al 29’ una mezza ciabattata ravvicinata di Becao e al tirar delle somme il pari della prima frazione appare il risultato più equo a prescindere dal superiore possesso palla della formazione di Inzaghi.  Dopo 8’ nella ripresa, Lasagna in contropiede si presenta solo davanti a Strakosha ma calcia addosso al portiere e l’Udinese, a baricentro più avanzato, si propone con maggior continuità in fase offensiva.  Gara che nel prosieguo sostanzialmente si trascina, con idee approssimative, fasi confuse e zero occasioni, anche se entrambe, soprattutto la Lazio, offrono l’impressione di non accontentarsi del pari ed è l’Udinese, in pieno recupero con un tiro uscito di un niente a fil di palo di De Paul a sfiorare il risultato grosso. (E.F.)