Udinese a secco: a Marassi passa la Sampdoria

Foto Petrussi

SAMPDORIA-UDINESE 2-1  (35’ Silvestre; nel secondo tempo al 83’ Zapata, al 93’ Alì Adnan)

SAMPDORIA – Viviano, Silveste, Ferrari, Bereszynski (40’ s.t. Andersen), Murru, Torreira, Barreto, Linetty, Ramirez (44’ p.t.. Alvarez), Quagliarella, Caprari (14’ s.t. Zapata). All. Giampaolo. A disposizione: Belec, Tozzo, Capezzi, Kowacki, Praet, Regini, Strinic, Tessiore

UDINESE – Bizzarri, Larsen, Danilo (2’ s.t. Angella), Samir, Widmer, Barak, Balic (33’ s.t. Ingelsson), Fofana, Adnan, Jankto, De Paul (19’ s.t. M. Lopez). All. Oddo. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Hallfredsson, Zampano, Nuytinck, Pezzella, Pontisso, Djoulou

Ammoniti: Larsen, Murru, Caprari

Arbitro: Damato di Barletta

LA CRONACA – Niente da fare per l’Udinese che esce sconfitta da Genova al termine di una partita generosa e che avrebbe meritato maggior fortuna. Un palo nel primo tempo di Danilo e una traversa nella ripresa con Fofana, unite a una serie di buone giocate negli ultimi metri avversari, non sono riuscite a pareggiare i conti con le segnature blucerchiate (una per tempo) che hanno deciso l’incontro. Solo il gran gol di Alì Adnan – inizialmente indicato come un’autorete di Silvestre – dopo una folgorante azione sulla fascia nel quinto minuto di recupero rende parzialmente merito ai bianconeri che hanno comunque disputato un buon incontro.

Primo squillo bianconero al 7’ con il destro di Jankto su azione personale che costringe Viviano alla deviazione in calcio d’angolo. L’Udinese preme e va vicina al gol al 12’ su punizione di Adnan che costringe Silvestre a rifugiarsi in angolo rischiando l’autorete, sulla battuta successiva Danilo devia il pallone sul palo a Viviano battuto. Grandissima occasione per i bianconeri per passare in vantaggio. Al 26’ ci prova Caprari che riceve da Ramirez, ma la sua mira è sbagliata.

Due minuti dopo è Quagliarella che filtra per Caprari la cui deviazione si spegne sul fondo. La Sampdoria passa in vantaggio al 35’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Ramirez mette al centro, Adnan allontana il pallone che è preda di Silvestre che con un destro di precisione infila Bizzarri.

Nel secondo tempo al 3’ cross di De Paul dalla sinistra a cercare Jankto, ma è decisivo l’intervento di Murru che salva così la porta blucerchiata. Al 7’ ci prova Adnan sugli sviluppi di un calcio di punizione dal lato corto dell’area, il suo spiovente è allungato in calcio d’angolo dalla difesa di casa ma l’arbitro non se ne avvede. Un minuto dopo ci prova Widmer con una rasoiata che si spegne di poco sul fondo, ma la sorte è sfavorevole ai ragazzi di Oddo che all’11’ colgono una traversa su un destro potente di Fofana dal limite dell’area.

Mister Oddo prova la carta Maxi Lopez per De Paul, dopo aver già inserito Angella per un infortunato Danilo, e l’Udinese va vicina al gol, questa volta con Balic, la cui staffilata sibila vicino al palo coperto da Viviano. Lo stesso Balic è costretto a lasciare il campo per un problema alla caviglia sostituito da Ingelsson, ma cinque minuti dopo è la Sampdoria a raddoppiare: Zapata prende palla a metà campo e procede in azione personale verso la porta e una volta giunto al limite dell’area beffa Bizzarri con un pallonetto in diagonale.

In pieno recupero i bianconeri dimezzano lo svantaggio grazie a un traversone (l’ennesimo), di un instancabile Adnan sul quale in piena area si lancia in spaccata Silvestre che, nel tentativo di spazzare l’area, infila il proprio portiere. La rete, inizialmente attribuita allo stesso difensore doriano, viene poi assegnata al terzino bianconero. (Fonte Udinese.it)