Udinese beffata nel finale: il Milan passa al Friuli per 1-0

Foto Petrussi

UDINESE-MILAN 0-1 (Romagnoli (97′))

UDINESE – Musso; Opoku, Ekong, Samir; Ter Avest (39’ Nuytinck), Mandragora, Barak, Stryger; Pussetto (39’ Balic), De Paul (47’ st D’Alessandro); Lasagna (C). A disposizione: Scuffet, Nicolas, Wague, Behrami, Micin, Machis, Nuytinck, Pontisso, D’Alessandro, Balic. All. Velazquez

MILAN – Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli (C), Rodriguez; Suso, Kessie, Bakayoko, Laxalt (28’ st Borini); Cutrone, Higuain (35’ Castillejo). A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Josè Mauri, Castillejo, Borini, Conti, Bertolacci, Montolivo, Musacchio, Simic, Halilovic, Bellanova. All. Gattuso

AMMONITI: Samir, Kessie, Ekong, Zapata, Pussetto, Romagnoli
ESPULSI: Nuyticnk (94’)

Arbitro: Di Bello

LA CRONACA – Allo Stadio Friuli non basta un’Udinese cattiva e determinata: dopo una partita ben giocata i bianconeri di Mister Velazquez si fanno superare nell’ultimo minuto di recupero da un gran gol di Romagnoli molto contestato per un presunto fuorigioco segnalato dall’assistente.

Nel primo tempo l’Udinese si presenta in campo con un 3–4-2-1 che vede Pussetto giocare al fianco di De Paul alle spalle di Lasagna. Un approccio coraggioso che garantisce ai ragazzi di Velazquez 45’ aggressivi e concentrati, che avrebbero potuto chiudersi con un vantaggio che sarebbe stato più che meritato. Tante le occasioni create dai bianconeri, con alcune conclusioni imprecise e alcuni salvataggi di Donnarumma che consentono al Milan di arrivare all’intervallo sullo 0 a 0.

Si inizia subito al 6’ con una forte conclusione di Nacho Pussetto che si spegne fuori di poco. Il Milan risponde subito, due minuti dopo Laxalt dalla sinistra crossa al limite dell’area, la conclusione di Higuain esce di poco ma Musso era sulla traiettoria.

E’ di nuovo Pussetto, al 10’, a provarci costringendo Donnarumma alla deviazione in angolo. I bianconeri sono convinti e provano giocate non banali, come Mandragora che al 16’ sfiora l’eurogol con una conclusione potente dai trenta metri che sfiora il palo alla sinistra dell’estremo difensore rossonero.

Lasagna, un minuto dopo, non è da meno e dà l’illusione del gol ai tifosi bianconeri: cross di Samir che pesca Kevin vicino al dischetto del rigore, la difficile girata di prima intenzione di sinistro esce di nulla.

Al 20’ invenzione di Lasagna che sradica un pallone da una situazione confusa sulla trequarti, si invola verso la porta e anziché tirare da posizione defilata cambia versante per l’accorrente Ter Avest, di nuovo il pallone esce sul fondo. Al 29’ risponde il Milan, punizione di Suso dal lato corto dell’area a sinistra di Musso, la conclusione diretta in porta trova pronto il numero 1.

Cambio importante per il Milan al 35’, con Higuain che lascia il posto a Castillejo. Al 40’ Fofana salta secco Laxalt ed entra in area vicino alla linea di fondo, il suo cross rasoterra però non trova nessun bianconero. Le ultime occasioni del primo tempo sono rossonere: Cutrone impegna Musso al 43’, lanciato in contropiede il suo sinistro viene deviato in angolo, e un minuto dopo è Suso a provarci con un tiro da fuori area che termina alto.

Seconda frazione che si apre senza ulteriori cambi. Prima occasione della ripresa al 12’ per Castillejo che dal limite dell’area scarica un destro su cui Musso si distende in tuffo e mette in angolo. Suso spreca l’occasione più limpida al 15’, Castillejo lanciato in contropiede lo trova libero poco dentro l’area ma il sinistro dello spagnolo è alto.

Risponde subito l’Udinese con Lasagna che spalle alla porta libera in area Pussetto con un bel filtrante, la conclusione di Nacho chiama Donnarumma a un grande intervento ma la bandierina dell’assistente si era alzata per un fuorigioco. Palla pericolosa persa sulla nostra trequarti al 33’, ne approfitta Castillejo ma la sua conclusione viene bloccata da Musso.

40’, Lasagna con un tacco si porta la palla in area, ma la posizione defilata non gli consente una conclusione agevole, Donnarumma chiude in angolo. Due minuti dopo è di nuovo Lasagna a provarci con un colpo di testa che non trova lo specchio.

Risponde il Milan, sempre con Suso, ma anche in questa occasione Musso è attento e blocca. Discutibile chiamata di Di Bello in pieno recupero che blocca Lasagna lanciato in contropiede per un presunto fallo su Zapata, un minuto dopo l’arbitro espelle Nuytinck per un fallo a centrocampo. Bianconeri che tentano il tutto e per tutto nel finale con Opoku che sale palla al piede ma si fa rubare la sfera da Suso che serve in profondità Romagnoli che supera Musso e segna l’1-0. L’Udinese protesta a lungo per un fuorigioco segnalato dall’assistente ma l’arbitro convalida con l’aiuto della VAR.