Udinese – Doppietta di Lasagna, ma non basta: 2-3 con l’Atalanta

UDINESE – ATALANTA: 2-3 (9’ Zapata, 31’ Lasagna, 71’ Muriel, 79’ Muriel, 87’ Lasagna)

Udinese (3-5-2): Musso; Ekong (65’ Becao), Nuytinck, Samir; Stryger-Larsen (81’ Ter Avest), Walace, Jajalo (81’ Nestorovski), Fofana, Sema (65’ Zeegelaar); Teodorczyk (71’ Okaka), Lasagna. A disposizione: Nicolas, Perisan, De Maio, Palumbo, Mazzolo, Ballarini. Allenatore: Gotti

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti (46’ Palomino); Hateboer (59’ Gosens), Pasalic (59’ De Roon), Freuler, Castagne; Malinovskyi (52’ Muriel), Gomez; Zapata. A disposizione: Rossi, Sportiello, Bellanova, Colley, Czyborra, Ilicic, Sutalo, Tameze. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Di Bello

Ammoniti: Becao, Zeegelaar, Caldara, Malinovskyi

LA CRONACA – E’ finita 2-3 la sfida tra Udinese ed Atalanta, valida per la 28^ giornata di Serie A TIM. Gotti cambia tutto nel reparto avanzato e propone la coppia formata da Lasagna e Teodorczyk, a guidare l’attacco nerazzurro c’è invece l’ex Zapata. Al 6’ la prima occasione dell’incontro è per i bianconeri. Tocco filtrante di Stryger-Larsen che pesca bene lo scatto di Fofana che, a tu per tu con Gollini, si fa ipnotizzare e non trova il diagonale vincente. Un minuto più tardi risponde l’Atalanta con Malinovskyi prima e con Gomez poi, sicuro e reattivo Musso su entrambe le conclusioni. Al 9’ arriva il gol del vantaggio ospite. È Zapata a finalizzare l’azione nerazzurra con un tocco rasoterra da distanza ravvicinata. Al 29’ ci prova nuovamente Malinovskyi con un potente sinistro da fuori area, Musso è vigile e sventa il pericolo.

Al 31’ arriva il gol del pareggio bianconero. Buona ripartenza dell’Udinese con Fofana che dall’out di sinistra imbocca Lasagna con un filtrante potente e preciso. Lo scatto del numero 15 è bruciante e, davanti a Gollini, mantiene la freddezza necessaria per insaccare con il destro per il gol dell’1-1. Al 35’ è sempre Malinovskyi a scaldare le mani a Musso con un insidioso sinistro dal vertice sinistro dell’area di rigore. Ancora una volta l’estremo difensore bianconero è attento e devia in calcio d’angolo. Al 38’ è ancora un ispiratissimo Fofana a penetrare nella difesa nerazzurra e servire Lasagna con un bel tocco sotto. Il capitano bianconero non ci pensa due volte e prova a scavalcare Gollini con un pallonetto al volo, palla di poco alta sopra la traversa.

Nella ripresa al 51’ buona occasione per i friulani con Sema che con un bel traversone serve Walace sul lato opposto. Il tentativo del brasiliano da posizione defilata è interessante ma il pallone di spegne di poco alla destra della porta di Gollini. Al 56’ ci prova ancora Walace dall’interno dell’area di rigore. La conclusione è indirizzata verso lo specchio ma manca di potenza ed è dunque facile preda del numero 1 nerazzurro. Al 68’ Muriel si fa strada in area tra le maglie bianconere e da posizione defilata prova il tiro. La conclusione viene deviata da un uomo della retroguardia friulana e la traiettoria diventa insidiosa, ancora una volta però Musso c’è e respinge con sicurezza. Al 70’ arriva il raddoppio nerazzurro. È l’ex Muriel a spedire la palla in fondo al sacco direttamente da calcio di punizione.

Al 78’ è di nuovo Muriel ad impensierire Musso con un destro al volo dal limite. La traiettoria è precisa ma il numero 1 bianconero vola e sventa il pericolo. Un minuto più tardi arriva il terzo gol ospite. Doppietta personale di Muriel che, dal limite dell’area, scaglia un potente destro che si insacca alla destra di Musso. Al minuto numero 87’ Udinese che accorcia le distanze con Lasagna. Bel traversone dalla sinistra di Zeegelaar e gran colpo di testa del capitano bianconero che batte Gollini per il gol del 2-3 finale. Sconfitta di misura per gli uomini di Gotti nonostante una prestazione positiva. Il prossimo impegno dei bianconeri è ora fissato per le ore 21.45 di giovedì, quando l’Udinese affronterà in trasferta la Roma.