Lovisa: “Massima fiducia nella squadra e nei nuovi”

CALCIO SERIE BKT – PORDENONE vs PERUGIA, 3-3 © PORDENONECALCIO/AR

Pubblichiamo le dichiarazioni del presidente Mauro Lovisa, a conclusione della sessione invernale del calciomercato:

«Abbiamo completato un mercato fatto di operazioni intelligenti e mirate, che sposano appieno la filosofia societaria. Quella di un progetto ambizioso e che vuole sempre evolversi, ma continuando nella valorizzazione e crescita di giovani di qualità (che da noi giocano, hanno fiducia e il tempo per maturare), sempre con equilibrio e con l’autosostenibilità come obiettivo. Nel Pordenone sono tutti egualmente importanti: la società fa le scelte – e negli ultimi anni oggettivamente crediamo di averne sbagliate poche -, dà gli indirizzi e ognuno, nel suo ambito e ruolo, li porta avanti. Non ci sono ruoli, compiti o figure più importanti, nemmeno il presidente, ma siamo tutti funzionali in una chiara organizzazione societaria. In questi giorni abbiamo detto “no” a numerose offerte – economicamente molto vantaggiose – per diversi nostri ragazzi, mentre la cessione di Diaw al Monza è stata un’operazione – come già dichiarato – irrinunciabile per tutti i soggetti coinvolti. Davide è stato per noi un giocatore molto importante e un riferimento, all’interno però di un contesto di squadra, gruppo e con uno staff molto preparato, componenti senza cui non si fanno punti. L’ossatura di squadra è rimasta intatta e ha dimostrato tutto il suo valore nella gara con il Lecce. Pur con assenze, abbiamo tenuto ampiamente testa a una corazzata del campionato. La prestazione, però, non ci ha stupito: abbiamo massima fiducia in Butić e Musiolik, che c’erano già e in questi mesi sono cresciuti tantissimo (come altri nostri giovani), oltre che sulla novità Morra, calciatore forte e con motivazioni, e Ciurria, di cui conosciamo le doti. Abbiamo fatto poi un investimento su Biondi, un ragazzo di grande prospettiva. Abbiamo colto, infine, l’opportunità di Finotto, giocatore di prima qualità e in fase di recupero dall’infortunio: crediamo che nel finale di campionato ci potrà dare una grossa mano. Ci toglieremo ancora delle belle soddisfazioni, anche grazie all’entusiasmo, passione e presenza dei miei soci. Dei compagni di viaggio straordinari».