Serie B – Pordenone sconfitto per 4-2 dal Pescara

PESCARA – PORDENONE 4-2 (4′ pt Galano (rig.), 11′ Gavazzi, 47′ Chiaretti (rig.); 5′ st Galano, 26′ Tumminello, 49′ Palmiero)

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano (37′ st Ciofani), Scognamiglio, Campagnaro, Masciangelo; Machin (21′ st Kastanos), Palmiero, Memushaj; Galano, Tumminello (31′ st Brunori), Di Grazia. A disp.: Kastrati, Del Grosso, Bruno, Cisco, Bettella, Maniero, Zappa, Busellato, Ingelsson. All. Zauri.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Almici, Barison, Bassoli, De Agostini; Gavazzi (32′ st Pasa), Burrai, Pobega; Chiaretti; Ciurria (32′ st Candellone), Monachello (13′ st Strizzolo). A disp.: Jurczak, Di Gregorio, Stefani, Vogliacco, Semenzato, Zanon, Cotali, Zammarini, Camporese. All. Tesser.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta. Assistenti Soricano e Perrotti. Quarto uomo Fourneau.
NOTE: ammoniti Scognamiglio, Barison, Tumminello Memushaj, Chiaretti. Angoli 5-3. Recupero: pt 2′, st 6′.

Prima sconfitta in campionato per il Pordenone in Serie B nella tana del Pescara per 4-2. Queste le parole di Attilio Tesser a fine partita: “È stata una gara equilibrata, ma nel secondo tempo il Pescara ha fatto la partita più di noi. Nel primo tempo, rigore escluso, non abbiamo concesso praticamente nulla e abbiamo fatto bene. Il gol del 2-2 ha cambiato la partita: abbiamo concesso troppo campo, gestito male la palla e ci è mancata la solita brillantezza e poi abbiamo preso due gol in contropiede. Abbiamo provato a riprenderla e ci siamo andati anche vicini con Pobega. L’anno scorso avevamo perso in trasferta solo a Pescara in coppa, quest’anno partiamo subito battuti ma sapevamo di incontrare una buona squadra. Per noi è il primo anno in categoria e sappiamo che campionato ci aspetta. Dovremo essere bravi e lavorare duro“.

Queste invece le parole di Alberto Almici: “Siamo venuti a giocarcela e abbiamo fatto una buona partita. Non abbiamo sfruttato bene le nostre occasioni e non ci possiamo permettere di subire queste ripartenze. La Serie B è questa e il nostro obiettivo è la salvezza: dobbiamo lavorare e restare positivi. Siamo alla seconda giornata, prendiamo gli aspetti positivi e pensiamo a giocarcela ogni sabato“.