Al Tennis Campagnuzza la crema dei Terza

Premiazione della finalista Eleonora Cecchinato
Bor Zorzut
Bor Zorzut

Sembra proprio che i finalisti del Memorial maschile Mauro Crali e di quello femminile Gianfranco Cortese rappresentino quanto di meglio possa attualmente esprimere il contenitore dei tesserati regionali di terza categoria. Partendo dai maschi, l’ultimo scontro “titanico” ripropone per l’ennesima volta la matrice slovena forte dei 3.1 Jani Tomulic e Bor Zorzut.

Nel turno di semifinale, il primo interrompeva la corsa del giovane Marco Minenel con lo score di 6-2 6-2, mentre il secondo prevaleva sul tecnico di casa Alessandro Alia con il punteggio di 6-3 6-4. Nelle precedenti finali i duelli delle due racchette della vicina Nova Gorica, conquistavano gli spettatori per l’equilibrio e la costante incertezza del match, tra fughe in avanti e rimonte orgogliose, ma sempre con il contorno di giocate di livello, costruite da ambo le parti. All’aperto, sulla terra speciale che funge da manto sintetico, un irriconoscibile Tomulic si scioglie in una serie d’innumerevoli errori di fronte al sicuro incalzare del suo concittadino, regolarista principe.

Dopo l’esordio disastroso con la perdita di cinque giochi consecutivi, raccatta a stento il punto della bandiera del primo set e lentamente cerca, in sé stesso, la via per entrare in partita nel secondo parziale. Ma è troppo tardi per il lanciato Zorzut. Il suo fortino è ben presidiato, le sue gambe frullano nel coprire ogni parte del campo, i suoi colpi in diagonale sono profondi ed efficaci. Con il rivale in crisi di gioco e di fiducia, al primo match point chiude le ostilità per 6-1 6-4, riconfermando la prevalente consistenza del suo tennis, già ben palesata negli ultimi scontri frontali con Tomulic.

La vincitrice Federica Colmari
La vincitrice Federica Colmari

Il versante femminile ripropone la sfida tra le note compagne di casacca del circolo organizzatore, entrambe reduci da vittorie regionali nei tornei di pari grado: si tratta della 21enne Federica Colmari e di Eleonora Cecchinato, novella under 18. Le due non lesinano impegno anche se un po’ di inevitabile tensione le spinge talvolta a cercare soluzioni troppo azzardate e ad eludere particolari tatticismi. Ma le giocate sono piacevoli e le chiusure dei punti sono spesso da applausi. Alla fine prevale ancora il tennis più incisivo e preciso della Colmari, pronta a sfruttare anche la via del net quando nel secondo set la Cecchinato passa a condurre per 5 a 4, impasse che supera recuperando il vantaggio e chiudendo l’incontro per 6-3 7-5.

Da segnalare le buone prove delle semifinaliste Samantha Pribaz tesserata di casa, fermata dalla futura vincitrice per 7-6 6-2 e la costanza della 14enne Lara Betocchi della Ss Gaja, ragazza che faceva letteralmente vedere i sorci verdi alla Cecchinato, fino ad impegnarla nel rischioso tie-break del terzo tempo, saldato dalla goriziana con un sofferto 7-6 dopo i precedenti parziali terminati 6-2 3-6. Al presidente del sodalizio Diego Corolli il consuntivo del torneo, il plauso alla correttezza dei giocatori ed i ringraziamenti rivolti ai disponibili collaboratori, mentre lo scrivente, sollecitato a parlare, ricordava la vena organizzativa del circolo e la propensione verso il settore giovanile.  (Fausto Serafini)

Gli attestati
Gli attestati
I premiati con i dirigenti del circolo
I premiati con i dirigenti del circolo
Jani Tomulic
Jani Tomulic
Le due finaliste con il giudice di sedia Roiz e di gara Grandi
Le due finaliste con il giudice di sedia Roiz e di gara Grandi
Premiazione della finalista Eleonora Cecchinato
Premiazione della finalista Eleonora Cecchinato
Premiazioni dei terzi classificati
Premiazioni dei terzi classificati