E’ ancora più preziosa la Cà D’ORO Cup

Il gruppo dei finalisti dell'edizione 2014
Il gruppo dei finalisti dell’edizione 2014

Il campionato invernale a squadre, messo in azione dalla Fit regionale, sta battendo il record d’iscritti, sovrastando numericamente la precedente edizione. Ancora una volta la Cà D’ORO impresa friulana di marmi e graniti di Pietro Andreola, accompagna le prime avvisaglie tennistiche tra le formazioni del territorio, squadre innervate, secondo regolamento, con alcuni giocatori in prestito da altri club e con l’aggiunta di eventuali apporti stranieri.

Tornando alle affluenze registrate ai nastri di partenza, si evince che i team schierati nelle tre categorie maschili e nei due versanti femminili compongono un totale di 112 compagini con un incremento del 12% rispetto all’anno precedente. I giocatori coinvolti sono ben 626 con l’aggiunta di 97 unità pari al un incremento del 18%. Cifre in crescita che stanno a dimostrare l’interesse della manifestazione ritornata al suo standard tradizionale con la Quarta categoria maschile riapparsa segmentata tra giocatori senza tetto di ranking e quelli contenuti nel terzo gruppo.

Completa il quadro maschile la Terza categoria (succedanea della precedente categoria Open) dove compaiano giocatori molto competitivi, attualmente appartenenti al livello agonistico superiore, fatto che rende molto selettivo l’ingresso nel tabellone finale, arena degli scontri topici ad eliminazione diretta. Ingresso reso difficile da alcuni circoli che non disdegnano di schierare i loro migliori tecnici, scelta che alcuni giocatori rivali criticano, ravvisando la mancata maturazione degli allievi nelle scuole tennis condotte dagli stessi tecnici.

Tra le gonnelle 37 racchette sono in corsa per il titolo di Terza e ben 99 sono già attive nelle sfide di Quarta, giocatrici distribuite, rispettivamente, su due e quattro gironi d’approccio. I titoli dell’anno scorso sono stati appannaggio dei circoli di Borgolauro, Sant’Elia e Triestino per il settore maschile, del Città di Udine e Campagnuzza per la sezione femminile. Il prossimo flash sullo scorrere del campionato dopo gli esiti dei gironi, momento per poter azzardare solide previsioni sulle 10 squadre finaliste, quelle che si contenderanno in contemporanea i titoli sui campi sintetici dell’Eurosporting Cordenons nel prossimo mese di marzo. (Fausto Serafini)