A Martignacco il derby contro Talmassons davanti a 2mila spettatori

Il primo derby friulano in serie A2, nella splendida cornice del PalaCarnera di Udine davanti a quasi 2000 spettatori, passa alla storia col rotondo successo dell’Itas Città Fiera Libertas Martignacco per 0-3 (22-25, 21-25, 21-25) ai danni della Cda Talmassons.

E’ un’affermazione meritata quella delle ragazze del presidente Bernardino Ceccarelli che, vincendo il turno infrasettimanale della quinta d’andata, salgono a 10 punti in classifica. Coach Gazzotti sceglie il consolidato sestetto formato da Carraro in regia, Beltrame e Fiorio in banda, Nwanebu opposto, Rucli e Busolini al centro più Caravello libero. Il primo set è combattuto. L’Itas Città Fiera crea un solco in avvio (5-8) e il vantaggio di tre punti se li porta dietro fino sul 13-16 con un picco di +5 sull’8-13. Arrivata a quel punto la Libertas si blocca e la Cda non si lascia pregare per andare avanti sul 17-16 che diventa 20-18. Coach Gazzotti, dopo avere inserito Dhimitriadhi per Beltrame, getta in campo anche Stival in battuta che produce il 20 pari. Poi, ci pensano Nwanebu e Fiorio (anche a muro) a dare la spallata decisiva per il 22-25.

Parte col piede giusto la Cda nel secondo set (2-0), ma l’Itas Città Fiera non tarda a mettere le due mani sul manubrio (4-5). Il vantaggio per le ragazze del presidente Ceccarelli si allarga immediatamente (4-8 e 5-10) e il +5 viene toccato anche sul 13-18. Un altro black-out della Libertas permette a Talmassons di ricucire sul 21 pari. Si gioca sul filo del rasoio. L’equilibrio viene spezzato da Nwanebu soprattutto e da un’invasione a rete della Cda: 21-25.

Nel terzo set, la Cda prova a dare tutto salendo sull’8-6, però quando Rucli e Nwanebu aumentano i giri a muro (9-10) e Caravello prende l’impossibile l’Itas Città Fiera schizza sul 13-19. Talmassons si avvicina sul -2 (18-20), una palla fischiata erroneamente fuori dal primo arbitro dà respiro all’Itas Città Fiera (18-22) che viene quasi raggiunta sul 21-22. Un colpo di biliardo di Fiorio fattura il 21-23, poi un errore di Talmassons dà il 21-24 e Martignacco completa il dipinto vincendo il terzo set 21-25.

«Sono molto contenta della vittoria di ieri contro Talmassons – spiega Federica Busolini (nella foto Lodolo a destra) – perché sapevamo che il turno infrasettimanale ci avrebbe potuto causare qualche problema. Invece, siamo riuscite a concretizzare tre punti importanti contro una squadra che non ha mai mollato e in un contesto fantastico come quello del PalaCarnera: giocare in un palazzetto così, pieno di gente, è stata un’emozione unica. Archiviata la bella vittoria di ieri, domenica ci aspetta Pinerolo, una squadra molto valida con numerose individualità forti. Quindi, bisogna lavorare bene in questi due giorni per arrivare al meglio al match».