Beach Volley – I vincitori della tappa degli Assoluti a Cordenons

Foto Bonapace

Si è conclusa ieri la vera maratona che ha reso il Centro Estate Viva di Cordenons per nove giorni il punto di riferimento del beach volley nazionale. Dal 1 agosto si sono infatti susseguite le tappe che mettevano in mostra le varie categorie giovanili: u16, U18 e U20. Si è quindi passati alla categoria degli assoluti che ha visto sfilare le migliori coppie della pallavolo da spiaggia nazionale, considerando che la tappa in terra cordenonese è stata una delle otto che forniscono punti per qualificarsi alla finalissima nazionale che si disputerà il 3 settembre sulla spiaggia di Caorle. Grandissima la partecipazione al Centro Estate Viva, tanto che si è dovuto prevedere un ampio turno di qualifiche per formare il tabellone a 16 squadre (sia maschile che femminile). Alla fine dei tre tiratissimi giorni di gara, svolte in contemporanea su quattro campi si è giunti ieri alla fase decisiva. Ad imporsi nella categoria femminile sono state Sonia Galazzo e Sofia Balducci mentre nel maschile i trionfatori sono stati Davide Benzi e Carlo Bonifazi.

Per le ragazze grande emozione per le giovani Galazzo e Balducci. Sonia viene da Mogliano Veneto e ha avuto esperienze indoor a S. Donà e Jesolo, solo per citarne alcune. Assieme alla sua collega si allenano a Ravenna, città natale di Sofia Balducci. Il loro percorso è iniziato subito sotto un’ottima stella visto che hanno battuto già nella prima partita le numero 1 del ranking, Francesca Michieletto e Michela Lantignotti. Dopo sono arrivate direttamente in semifinale trionfando nel tabellone vincenti. Stesso percorso per le romane Jessica Allegretti e Giulia Toti, che rispetto alle loro avversarie potevano mettere in campo un’esperienza differente e che nell’annata avevano già messo in cascina tre podi nelle tappe del campionato italiano. La finale è stata emozionante con Allegretti e Galazzo maestre di difesa e Toti e Balducci brave a presidiare la rete. Primo set in rimonta per Toti/Allegretti le loro avversarie non demordono e ottengono il pareggio timbrando un buon 21-17. Il tie break è incerto. La coppia più esperta fa della regolarità il suo marchio di fabbrica, mentre le più giovani mettono in campo più imprevedibilità, che in questo caso le ha premiate. Grande commozione per Sonia (vincitrice anche del premio come miglior giocatrice di tappa) e Sofia che ottengono un bel ed inaspettato risultato dopo un periodo caratterizzato anche da infortuni. Terzo gradino del podio per Francesca Michieletto, sorella maggiore dell’azzurro Alessandro che insieme alla sua socia, già con esperienze azzurre, Michela Lantignotti, hanno avuto la meglio abbastanza nettamente su Giada Benazzi e Alice Gradini.

In campo maschile c’è stato il remake di una delle più belle gare viste già nel tabellone, ovvero quella che ha visto opposti Carlo Bonifazi e Davide Benzi a Francesco Vanni e Marco Caminati. L’esito è stato uguale a quello della prima partita con i primi ad imporsi anche in finale e conquistare il successo di tappa. Gara da applausi con Vanni che fa vedere subito le proprie intenzioni bellicose murando secco Benzi nella prima azione. Poi sale in cattedra quello che è stato giudicato l’MVP della manifestazione, ovvero Carlo Bonifazi che fa vedere di essere un vero giocatore di muro. Infatti ne stampa sei nel parziale favorendo la fuga del proprio team sul 20-10. Vanni e Caminati accorciano, ma non basta. Il primo set finisce 21-13. Caminati e Vanni non ci stanno. Il primo esibisce le sue strepitose difese, vero marchio di fabbrica mentre il secondo fa viaggiare il suo mortifero braccio mancino. Nonostante questo Benzi si dimostra quadrato in attacco ed eccellente difensore e si completa con le caratteristiche di Bonifazi. La strana coppia genovese-romana è in vantaggio fino al 16-13. Poi entra in scena Caminati che mette a terra 3 ace consecutivi che modificano l’inerzia della gara e permettono di impattare sull’1-1. Al tie break sgasano subito Benzi/Bonifazi che acquisiscono un vantaggio di 4 punti che non mollano fino al 15-10 finale. Grande festa finale come di costume nel mondo del beach volley. Terzo posto per gli abruzzesi Alfieri/Sacripanti che nella finalina hanno avuto la meglio su Matteo Cecchini e Alessandro Carucci. Adesso l’allegra carovana della pallavolo da spiaggia si trasferisce in Campania a Palinuro, località che ospiterà il 19 agosto la penultima tappa di questo avvincente campionato italiano.