Il Farravolo si aggiudica il Torneo Bellidea Under 14

Domenica scorsa, in un Pala Vermegliano gremito in ogni ordine di posti, si è giocato il Torneo BELLIDEA Under 14, con la partecipazione, oltre che delle Tiger nero arancio della Pallavolo Ronchi, di due compagini del Sokol e del Farravolo.

Le due semifinali mattutine hanno premiato, prima le giocatrici di casa griffate ATI NORD EST e, poi, il Farravolo. Dopo un pranzo tutti assieme sotto i gazebo del Circolo Acli di Ronchi dei Legionari – che festeggiava i suoi 70 anni di fondazione e di cui la manifestazione era partner con un ringraziamento particolare al suo Presidente Fiorenzo Boscarol – la finale per il 3° e 4° posto è stata “risolta” in famiglia, con le giovani U13 a prevalere sulle U14 per due set a zero, dopo una partita sostanzialmente abbastanza equilibrata.

Tra le due finali è stata presentata la partnership che la Pallavolo Ronchi ha, da tempo, con la LILT e di cui sposa le fatiche verso la prevenzione di tutti i mali, con un saluto portato dal suo Presidente Provinciale Umberto Miniussi.

La finale ha visto la squadra di casa guidata da Coach Giuly Marchesich dominare decisamente il primo parziale, conquistato con buon scarto di punti, ma soffrire all’inizio di secondo set. Una serie di errori dai 9 metri, un cambio forzato dovuto ad infortunio e ad un paio di decisioni arbitrali “dubbie” hanno rimesso in gioco il Farravolo, bravo ad approfittare dei passaggi a vuoto delle Tigers. Sul 18 pari viene dato fuori un pallone abbondantemente dentro e, questo, fa perdere il filo alla squadra di casa, con il Farra che scappa sul 24 a 19.
Palla riconquistata e, grazie ad cambio tattico azzeccato dalla Marchesich ed ad una serie di servizi efficaci, le due squadre ben presto si ritrovano sul 24 pari, con le Atine di casa cariche ma stressate per la rincorsa “forzata”. 26-24 Farra, un set pari e tie break. Un terzo parziale fotocopia del secondo, con la Pallavolo Ronchi nervosa, sebbene superiore in campo, che gioca ad elastico e non riesce a portare a casa un Torneo pienamente nelle sue “corde”.